/ Attualità

Attualità | 08 maggio 2021, 13:40

"Cento di questi anni", la scuola primaria Callandrone di Savona vince il Premio Giotto con "Artisti dalla A alla Z"

I due elaborati vincitori si aggiungono ad altri 38 vincitori nazionali e 60 regionali, di cui altri 3 dal genovese

"Cento di questi anni", la scuola primaria Callandrone di Savona vince il Premio Giotto con "Artisti dalla A alla Z"

Proclamati i vincitori di “Cento di questi anni”, la special edition di Premio Giotto La Matita delle Idee e Premio LYRA, i concorsi che F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini porta nelle scuole italiane ormai da diversi anni.

Nati per supportare e dar voce alla creatività, hanno vissuto al fianco degli studenti questo periodo storico unico, tra rallentamenti e didattica a distanza, fino a sottolineare con ancora più forza la voglia dei ragazzi di fare, di impugnare una matita, di accendere e condividere la creatività.

La stessa passione che coinvolge Fila e che l’ha spinta a prorogare l’edizione lanciata nel 2019, una decisione fortemente voluta per continuare a restare accanto a chi la scuola la vive e la anima.

2 le scuole della Liguria selezionate tra i vincitori nazionali.

“Il compleanno del pescegatto”, Scuola dell'Infanzia Cà di Ventura di Genova - Premio Giotto: Matita delle Idee, sezione infanzia. 

“Artisti dalla A alla Z”, Scuola primaria Callandrone di Savona. Premio Giotto: La Matita delle Idee, sezione primaria.

Questi elaborati si aggiungono ad altri 38 vincitori nazionali e 60 regionali, di cui altri 3 dalla Liguria. 

“Arcimboldiamo in mezzo all'arte”, Scuola dell'Infanzia Collodi di Sestri Levante (GE) - Premio Giotto, La Matita delle Idee, sezione primaria. 

“Genova tra verde e azzurro”, Scuola Primaria Paritaria Contubernio d'Albertis di Genova - Premio Giotto, La Matita delle Idee, sezione primaria. 

“I colori dell’anima”, Scuola Secondaria di I grado Contubernio D’Albertis di Genova - Premio LYRA. Sono dunque 100 i vincitori totali.

Elaborati ricchi di talento, dal punto di vista tecnico e progettuale. Opere che sottolineano il grande impego degli insegnanti, capaci di orchestrare, in quest’edizione più che mai, il lavoro di bambini e ragazzi tra casa e scuola, guidandoli in un percorso conoscitivo ed espressivo intensissimo.

I due concorsi, naturalmente diversificati a seconda del ciclo scolastico, hanno poi accompagnato i partecipanti verso la stessa strada sotto la traccia “Cento di questi anni”, 100 anni di innovazione, 100 anni di pensiero creativo, 100 anni di rivoluzioni artistiche: sperimentare e contaminare con la libera espressione degli studenti, i linguaggi che l'arte dell’ultimo secolo ci ha regalato attraverso i colori, gli accostamenti, le forme, le tecniche e le azioni.

Tutte gli elaboratori, completi di descrizione e dettagli, sono visionabili sui siti dedicati: https://lamatitadelleidee.fila.it/vincitori/ e https://premiolyra.fila.it/vincitori/.

Alle scuole vincitrici, Fila assegna una fornitura completa di prodotti per dare voce e forma alla creatività: colori e album Giotto per i più piccoli, LYRA e carte Canson per le scuole secondarie di primo grado (un valore di circa 3.500 euro per ogni assegnazione nazionale e di circa 1.000 euro per ogni regionale).

Inoltre, a tutti i 100 premiati, due libri firmati Fabbri Editori (per le scuole vincitrici del Premio Giotto La matita delle Idee) o un libro sul tema dell’arte fornito da Rizzoli Education (per gli istituti che hanno vincitori per il Premio LYRA).

I concorsi Fila e i premi assegnati confermano il supporto dell’azienda alle scuole e alla crescita creativa delle nuove generazioni.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium