/ Cronaca

Cronaca | 12 maggio 2021, 08:15

Loano, spiaggia tinta di blu grazie all'invasione delle "velelle"

Non solo il classico colore le denota, bensì anche il cattivo odore generato dalla loro decomposizione

Loano, spiaggia tinta di blu grazie all'invasione delle "velelle"

Sulla spiaggia di Loano riecco le "velelle", il tipico fenomeno naturale che vede come protagoniste quelle che da molti conosciute come velette, barchette di San Pietro o di San Giovanni.

Si tratta di un celenterato carnivoro, cioè appartenente alla stessa famiglia dei polipi e delle meduse, che si nutre di plancton (micro-organismi acquatici) e cattura le sue prede con dei sottili tentacoli. Non è irritante per l'uomo, ma si sconsiglia ugualmente di toccarla a mani nude e, soprattutto, di toccarsi gli occhi subito dopo un contatto con questa specie.

Non solo il classico colore blu ne denota la presenza sui litorali, bensì anche il cattivo odore generato dalla decomposizione di questi piccoli organismi.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium