/ Politica

Politica | 18 giugno 2021, 07:40

Spotorno, approvate le variazioni al bilancio: oltre un milione per turismo, servizi, commercio e famiglie

Fiorini: "Agiamo in anticipo ma con buon margine sugli equilibri. Non solo supporto a imprese e cittadini, guardiamo anche al rilancio post pandemia"

Spotorno, approvate le variazioni al bilancio: oltre un milione per turismo, servizi, commercio e famiglie

Consiglio comunale a prevalenza economico-finanziaria quello tenutosi ieri sera, 17 maggio, a Spotorno, con al centro una serie di modifiche al bilancio e ad alcuni regolamenti di imposte come la Tari.

Particolarmente sostanziosa la variazione al bilancio di previsione armonizzato con l'applicazione di parte dell'avanzo di amministrazione, presentata dalla giunta Fiorini in anticipo rispetto alle consuetudine che vogliono mosse come questa dalla seconda metà dell'estate per poter garantire la salvaguardia degli equilibri di bilancio.

La cifra in questione, quella dell'avanzo, al momento consente però, secondo l'Ufficio Ragioneria del Comune di agire con anticipo e rendere disponibili risorse da trasformare in servizi per la stagione appena cominciata.

"L’anno scorso siamo stati presi di sorpresa dalla pandemia ma abbiamo comunque reagito con velocità ed efficacia con misure che hanno permesso alla nostra popolazione e alle nostre attività di superare un periodo molto difficile. Siamo stati tra i primi e tra i pochi ad azzerare la prima rata della Tari, ad annullare la Tosap, a creare i buoni spesa, a dare supporto agli anziani, e tra i pochissimi ad avere un punto di vaccinazione. Oggi siamo un comune 'Covid free'" riassume in premessa il sindaco Fiorini.

L'integrazione del bilancio approvata da 566mila euro di avanzo vincolato sommati a 651mila euro di avanzo libero servirà così "non solo per dare ancora una volta supporto e sostegno ai cittadini e alle imprese - assicura Fiorini - ma per rilanciare tutte le attività del paese dopo i danni della pandemia".

Si tratta di "azioni volte all’incremento delle attività e dei flussi turistici e agevolazioni per il rilancio del commercio sono i due pilastri della nostra azione di supporto economico, oltre ad una attenzione particolare alla sicurezza ed al supporto per le famiglie per migliorare la nostra vita di tutti i giorni" continua il primo cittadino.

Una delle fette più sostanziose di questi provvedimenti riguarda il turismo con circa 700mila euro "per creare e pubblicizzare una nuova e più interessante offerta, per intercettare una più importante flusso di turisti con un piano che coinvolge l’intero Golfo dell’isola, aumentare significativamente i parcheggi nei due anni a venire, per le spiagge attrezzate e finalmente per la navetta estiva del Golfo dell’isola tanto attesa insieme al progetto 'Vacanza Serena' e per l’eliminazione delle barriere architettoniche" continua Fiorini.

Andando poi a scalare tra i capitoli trattati in base alla quantità di fondi destinati si può trovare l'argomento messa in sicurezza: per strade ed edifici, compresi quelli scolastici, sono stati stanziati circa 200mila euro. Completato l’adeguamento sismico delle scuole medie toccherà alla palestra Sbravati, "non solo grande centro di aggregazione sportiva e giovanile ma anche edificio strategico in caso di eventi di Protezione Civile che ci auguriamo non debba mai servire ma che dev'essere pronto a queste evenienze" ha detto il sindaco.

Uno sguardo dall'amministrazione è stato riservato anche alle attività commerciali per le quali è pronta una prima tranche della seconda edizione del bando omonimo che potrà essere rifinanziato. Le agevolazioni in tale campo sono state finora di oltre 100mila euro, soldi che hanno permesso in passato a diverse attività economiche di "investire, rinnovarsi, affrontare le spese per l'adeguamento alle normative Covid e traghettarsi alla ripartenza".

Altri 150mila euro frutto del fondo decreto rilancio e cofinanziamento comunale saranno destinati per riconfermare l’azzeramento prima rata Tari alle attività produttive, approvata al punto sei della seduta grazie al supporto economico del Governo con un taglio pari al 33% dell'imposta.  

Capitolo famiglie: nell'anno di pandemia sono state emanate sei edizioni del bando per i buoni spesa per persone in difficoltà con 357 pratiche evase per un totale di circa 130mila euro di cui quasi 70mila messi a disposizione dalle casse comunali. Per loro e per il miglioramento dei servizi, a cui si può ascrivere anche una prima tranche per interventi di edilizia residenziale pubblica, sono stati stanziati circa 200mila euro per buoni spesa, centri estivi, micro nido, assistenza e trasporto scolastico, sport e palestre: "Anche questo in continuità, anzi in incremento rispetto all’anno scorso per dare un ulteriore conforto e sostegno alla vita di tutti i giorni di chi si trova in situazioni difficili" conclude il sindaco Fiorini.

Mattia Pastorino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium