/ Politica

Politica | 21 giugno 2021, 12:07

Savona, il sindaco Caprioglio si congeda dalla città e non mancano le stoccate: "La politica deve farsi un esame di coscienza"

La prima cittadina uscente a 360° proprio nel giorno in cui 5 anni fa si insediò in comune

Savona, il sindaco Caprioglio si congeda dalla città e non mancano le stoccate: "La politica deve farsi un esame di coscienza"

"Chi inizia a fare il sindaco sale su un treno in corsa, c'è tutta una progettualità pregressa da portare avanti. Ho lavorato sempre concentrandomi sulla continuità amministrativa e spero che quanto di valido fatto sia portato avanti".

Ha aperto così il suo congedo con i giornalisti il sindaco uscente di Savona Ilaria Caprioglio nella Sala Rossa comunale a 5 anni giusto dal suo giuramento come prima cittadina.

"Sono stata imprestata alla politica e credo che ogni cittadino si debba mettere a disposizione della città con l'impegno nel sociale, per la cultura o nel mondo ospedaliero" spiega Caprioglio che ha specificato che concluso il suo mandato continuerà a collaborare con la rivista Wall Street Italia concentrandosi sull'Agenda 2030 e sulle buone pratiche della sostenibilità. Oltre ad lavorare ad un progetto per una piattaforma televisiva e a proseguire a svolgere l'attività di docente al Dipartimento di Scienze Giuridiche di una Università di Milano e a dar vita ad un progetto sul cyberbullismo in giro per l'Italia. 

"Inoltre torno ad occuparmi della mia famiglia che in 5 anni ho un po' trascurato. La mia famiglia è infatti diventata la mia città e in questi anni mi sono fatta carico dei problemi e portandomeli talvolta me li sono portata anche a casa. C'è stata anche molta frustrazione nel non riuscire a realizzare tutto quanto mi ero prefissata: alcuni problemi sono rimasti irrisolti" prosegue il sindaco uscente. 

Il tema dei rifiuti e il bilancio tra gli argomenti principe del suo commiato. 

"Abbiamo cercato di porre rimedio e partirà una rivoluzione in città, sarà difficilissimo subito per tutti ma credo sia un impegno civico per il futuro dei nostri figli - spiega - Risanare il bilancio è stato un lavoro che si è visto poco ma è stato immenso. L'ex sindaco Gervasio aveva trovato la stessa situazione e ne era uscito cosi come noi.  Abbiamo trovato le macerie e certa politica dice che bisogna lasciarle e piantarci i fiori sopra ma invece bisogna ripartire togliendole partendo dalle fondamenta. Non mi dà fastidio che chi arriverà dopo di me possa raccogliere i frutti ma che altresì porti avanti gli impegni per dare un futuro alle prossime generazioni". 

I rapporti con le istituzioni, con l'Autorità di Sistema Portuale a tratti freddi e burrascosi, non sono mancati. 

"Sono stata molto inflessibile e determinata su tante partite, su alcune cose non andate a termine mi sono fatta sentire sempre con rispetto". 

Come già specificato alla presentazione del candidato sindaco della coalizione di centrodestra Angelo Schirru, non sono mancati gli attacchi frontali al mondo politico. 

"I partiti, tutti, devono rivedere il loro ruolo, devono unirsi insieme ad un'idea condivisa ma non intorno ad una persona. La devono  smettere di vivere in questo modo e devono avere il coraggio di dettare l'agenda, non seguire l'onda di quello che le persone dicono, appiattendosi e cercando consenso" continua Ilaria Caprioglio. 

"L'anno pandemico ha ridisegnato tutto, rivisti tutti i percorsi, questi difficili momenti passati ci devono dare il coraggio di percorrere nuove strade. Le città vanno riviste e la politica deve farsi un esame di coscienza e cambiare. Sono un'inguaribile ottimista e continuerò ad esserlo perché lo dobbiamo ai nostri figli, ma abbiamo dei modelli che è meglio se non li guardano". 

La vicinanza ai cittadini è un argomento sul quale ha lasciato ampio spazio nel suo discorso. 

"È importante la fase di monitoraggio dove si dà alla cittadinanza la possibilità di capire dove siamo arrivati. Non siamo riusciti a farlo, è stato un passaggio delicato. Il modello di città c'era, le difficoltà pure, è stato difficile lavorando sottraendo, su 10 emergenze ad esempio avevamo le risorse su 8. Tanti errori sono stati fatti ma sempre  in buona fede, con passione e dedizione, non mi sono mai risparmiata. Al cittadino non bisogna raccontare frottole, bisogna spiegare i fatti talvolta con parole semplici, dicendo che dispiace e che si comprende il disagio". 

Dopo aver ringraziato,  nella sua lettera - passaggio di consegne a Palazzo Nervi, solo gli assessori Silvano Montaldo, Doriana Rodino, Ileana Romagnoli e Maurizio Scaramuzza, un po' di malumore negli altri membri della sua giunta si è venuto a creare. 

"All'interno di un'amministrazione ci sono tante persone con teste diverse, non si può andare d'accordo con tutti, ho cercato di mediare ma non ci sono riuscita - specifica il sindaco uscente - non mi permetto di giudicare nessuno, ho ringraziato non i più bravi ma chi negli ultimi sei mesi ho sentito umanamente più vicino, ho avuto sostegno non solo dal collega di giunta ma dall'amico che mi vedeva preoccupata. Il vicesindaco Arecco quando si è allontanato dalla Lega ho detto che non si toccava perché stimo il suo lavoro, non ho avuto paura delle ripercussioni. 

"Se avessi voluto 9 assessori come Montaldo? Non erano necessari, perché ognuno ha le sue peculiarità, chi è più attento al cittadino, chi è più tecnico, chi é più politico e prova a tenere tutti uniti. Alcuni non andavano nella stessa direzione. Ho comunque sempre parlato del noi, di fare squadra e quando invece c'era da prendersi delle responsabilità non avevo problemi a dire che era colpa mia". 

Caprioglio ha inoltre aggiunto che la decisione di non ricandidarsi per il secondo mandato l'aveva già presa l'anno scorso. 

"Un sindaco non può lavorare in serenità quando cammina sempre su un crinale: dove rischia di scivolare da una parte nell'abuso d'ufficio e dall'altra sull'omissione di atti d'ufficio. Non ho ingessato il comune, non ho mai spinto la palla avanti per evitare azioni impopolari e rischiose". 

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium