/ Non perdiamo il treno

Non perdiamo il treno | 23 giugno 2021, 10:19

Quanti treni ad alta velocità viaggeranno sulla tratta Finale Ligure-Andora dopo lo spostamento a monte?

Gruppo d'informazione Non perdiamo il treno

Si definiscono linee ad alta velocità quei tratti ferroviari dove i treni possono viaggiare almeno a 250 chilometri all’ora. La linea Genova-Ventimiglia non è una linea ad alta velocità e non lo sarà neppure la futura tratta a monte Finale Ligure – Andora. Ovviamente i treni ad alta velocità (ad esempio Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca) possono viaggiare anche su linee tradizionali, rispettando i limiti di velocità in vigore.

Nel ponente ligure, per i treni veloci si delinea un futuro tutt’altro che roseo. Per il calo dei passeggeri in provincia di Imperia, negli ultimi mesi sono già stati soppressi quattro Thello (gli ex Intercity Milano-Ventimiglia, ora diretti in Francia) e dal prossimo giugno dovrebbero sparirne altri due.

Per fare un paragone all’interno della stessa regione: nella Riviera ligure di Levante, in un normale giorno feriale viaggiano 26 Intercity, due Frecciargento e quattro Frecciabianca tra Genova Brignole e La Spezia. Il novanta per cento di questi treni veloci effettua fermate intermedie a Rapallo, Chiavari e Sestri Levante. Buona parte di questi convogli, nonostante siano Intercity, fanno sosta anche a Santa Margherita Ligure-Portofino, Levanto e Monterosso.

In pratica, se ci sono passeggeri, Trenitalia istituisce treni e perfino fermate speciali. E questo avviene anche dove la linea ferroviaria impedisce di mantenere velocità elevate. Come avviene, appunto, sulla linea costiera tra Genova e La Spezia.

Ma quali sono gli attuali limiti di velocità sulla ferrovia tra Finale Ligure e Andora? Nella galleria della Caprazoppa c’è il limite dei 90 km orari. Da Borgio Verezzi ad Albenga, i treni possono andare ai 125 km/h. Tra Albenga e Andora, il limite massimo varia tra i 90 e i 105 km/h.

In provincia di Imperia, lo spostamento a monte ha permesso di alzare il limite massimo di velocità: tra Andora e Diano Marina si va ai 150 km/h, tra Diano e Arma di Taggia si può viaggiare fino ai 180 km/h. C’è stato un aumento della velocità massima, ma purtroppo siamo ben distanti dai 300 km orari della linea tra Roma e Milano, collegate dalle “Frecce” in 3 ore e 10 minuti.

Chi adesso pensa che, grazie allo spostamento a monte tra Finale Ligure e Andora, si potrà arrivare a Genova in mezz’ora, dovrà rivedere le proprie aspettative. Considerato il risparmio di 4 minuti, di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi, si può ipotizzare che i nuovi limiti di velocità oscilleranno tra i 130 e i 150 km orari.

Il problema dei ritardi sulla linea Genova-Ventimiglia è concreto e danneggia quotidianamente i viaggiatori. Potenziare la tratta Finale Ligure-Andora è necessario, ma lo snodo cruciale per ridurre i tempi di percorrenza è un centinaio di chilometri più a levante. Basta prendere un treno oppure parlare con un esperto di trasporti per capire che la maggior parte dei ritardi non ha origine nel ponente savonese, bensì nel nodo di Genova, a partire da Voltri, incapace di assorbire il traffico proveniente dal resto d’Italia.

Gruppo d'informazione Non perdiamo il treno

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium