Elezioni comune di Savona

Elezioni comune di Varazze

Elezioni comune di Loano

 / Al direttore

Al direttore | 25 luglio 2021, 17:09

Api in difficoltà per il caldo e la mancanza di cibo

Il fenomeno, segnalato da una lettrice, particolarmente vistoso a Borghetto: "Torniamo a mettere i fiori sui nostri balconi"

Api in difficoltà per il caldo e la mancanza di cibo

Riceviamo e pubblichiamo le riflessioni di una lettrice su di un tema spesso ribadito quanto importante per la sopravvivenza degli ecosistemi: la salute delle api.

«Forse pochi di voi lo avranno notato, ma questa estate personalmente sto trovando tantissime api stramazzate al suolo sul lungomare.

Dal porticciolo di Borghetto ne raccolgo ogni mattina decine e decine stremate dal caldo, a cui do un poco di acqua da bere (e quando ne ho, un poco di acqua e zucchero) sulla mia mano e le appoggio all'ombra in attesa che riprendano il volo.

Il caldo è sempre una minaccia per queste piccole instancabili lavoratrici, ma il quantitativo che trovo non è giustificabile solo dal caldo, così mi sono informata in merito con degli apicoltori.

Mi hanno dato tutti la stessa risposta (di seguito vi riporto quella di una di loro): "È colpa del caldo si, ma purtroppo è anche colpa della scarsità di cibo. Quest’anno abbiamo davvero avuto difficoltà. Troppo spesso abbiamo notato che non avevano scorte nell’arnia. Stiamo avendo difficoltà a farle sopravvivere, quindi abbiamo preferito rimetterci di miele ma almeno far si che abbiano scorte per sopravvivere all’inverno. Non mi stancherò mai di dire quanto sia importante riempire i nostri balconi di fiori perché purtroppo non riescono più a trovare cibo causa anche i pesticidi che vengono usati sulle colture che eventualmente per loro potrebbero significare nutrimento. È un disastro! ". 

Quello che chiedono gli apicoltori è di ritornare a mettere un po' di fiori sui nostri balconi. Se solo guardo da casa mia già mi rendo conto che a parte io ed altri due, nessuno nelle palazzine accanto ha dei fiori sui balconi.

Questo spinge le api a volare sempre più lontano, sotto il sole, per raggiungere i fiori e poi appunto svenire stremate sul lungomare e dal porto (i pochi posti rimasti dove ci siano un po' di fiori). E non devo certo ribadire qui l'importanza che questo piccolo insetto ha per tutto il nostro ecosistema.

Sensibilizziamo i nostri Comuni sul piantare fiori autoctoni nelle aree pubbliche. E noi nel nostro piccolo compriamo due fiori, renderemo più belli i nostri balconi e faremo qualcosa per aiutare l'ecosistema».

Lettera firmata

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium