Elezioni comune di Savona

Elezioni comune di Varazze

Elezioni comune di Loano

 / Attualità

Attualità | 27 luglio 2021, 16:55

Albenga-Carcare-Predosa, Cgil Cisl e Uil: "Indispensabile per il territorio, si passi dai convegni agli investimenti"

"Solo facendo squadra comune un’opera così imponente può trovare le condizioni per la propria realizzazione"

L'incontro di ieri in Provincia dedicato alla nuova Albenga-Carcare-Predosa

L'incontro di ieri in Provincia dedicato alla nuova Albenga-Carcare-Predosa

"Nell’ambito dell’iniziativa tenutasi ieri in Provincia anche il sindacato confederale territoriale ha voluto portare il proprio contributo a sostegno dell’opera ritenuta indispensabile per la tenuta e per lo sviluppo economico non solo della provincia di Savona ma dell’intero Nord-Ovest. Proprio dalla convinzione che il territorio necessiti di importanti interventi infrastrutturali per esprimere compiutamente le proprie potenzialità, e creare finalmente le condizioni per poter rendere competitivo il territorio savonese,  recentemente CGIL, CISL e UIL avevano predisposto un proprio dossier sulle opere strategiche  indispensabili per migliorare i collegamenti da e per la Liguria ed implementare la capacità competitiva di un intero settore del Paese". Si apre così la nota stampa firmata da CGIL CISL UIL di Savona sul tema della Albenga-Carcare-Predosa.

"Accanto all’adeguamento e potenziamento delle linee ferroviarie (tratte Savona-Torino  Savona-Alessandria e Ventimiglia-Genova), delle tratte stradali (Aurelia Bis e strade di scorrimento) ed autostradali (casello di Bossarino), e il ripristino delle Funivie mettendo a sistema tutto il comparto delle rinfuse - trasporto e parchi per lo stoccaggio, il sindacato confederale nel dossier aveva indicato nella realizzazione della bretella autostradale oggetto del convegno la soluzione più idonea per affrontare l’impatto dell’aumento costante dei traffici merci e di quelli turistici - proseguono le organizzazioni sindacali - Dall’incontro di ieri, però, accanto ad un generale apprezzamento dell’opera è mancata una compiuta presa di posizione dei soggetti 'politici' coinvolti nella realizzazione di una infrastruttura che presenta certamente alcune problematicità di fondo: costi, progettualità, autorizzazioni, compatibilità, sostenibilità ambientale ecc. ecc. Ma abbiamo la sensazione che prima di tutto manchi ancora la 'volontà politica' delle Regioni a sostenere questo progetto e una preoccupante timidezza degli amministratori locali più interessati - soprattutto i sindaci della Val Bormida".

"Proprio per le difficoltà di cui sopra è quindi fondamentale che ci sia massima condivisione rispetto all’opera e che le Regioni interessate Liguria e Piemonte (e in parte Lombardia) creino quanto prima un fronte comune ed individuino modalità di coordinamento e un soggetto capofila a cui affidare la gestione dell’iter ed il confronto con i Ministeri competenti ed i concessionari. Solo facendo squadra comune un’opera così imponente può trovare le condizioni per la propria realizzazione e, forse, è questo il punto debole sul quale si deve ancora lavorare: accanto alla espressa consapevolezza della strategicità dell’opera è emersa ancora una palpabile freddezza rispetto all’avvio dell’iter per concretizzarla".

"L’impegno di CGIL, CISL e UIL sarà quello di sostenerne l’utilità e di chiedere l’attivazione delle sinergie tra enti, istituzioni e parti sociali indispensabili per la realizzazione dell’opera, così come continueremo a sostenere e rivendicare i contenuti del nostro 'dossier sulle infrastrutture' di maggio 2021" concludono infine dalle segreterie sindacali savonesi.

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium