Elezioni comune di Savona

Elezioni comune di Varazze

Elezioni comune di Loano

 / Attualità

Attualità | 28 luglio 2021, 16:30

A Francesco Rocca, presidente della CRI, le Chiavi della Città di Alassio

Il riconoscimento alassino gli sarà assegnato in occasione del “Festival della Cultura”

A Francesco Rocca, presidente della CRI, le Chiavi della Città di Alassio

Le “Chiavi della Città” di Alassio a Francesco Rocca, presidente nazionale di Croce Rossa italiana e presidente della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, “a testimonianza dell’apprezzamento e il ringraziamento dell’amministrazione comunale e di tutta la città a un uomo che rappresenta, a livello nazionale ed internazionale, la più Grande organizzazione umanitaria al mondo”, come si legge nelle motivazioni dell'amministrazione comunale.

Francesco Rocca sarà insignito dell’onorificenza alassina nel corso della sua presenza nella Baia del Sole per il “Festival della Cultura”, che si terrà nei giorni 1 e 2 agosto.

Le “Chiavi della Città” rappresentano un riconoscimento onorifico conferito a persone, enti, associazioni o istituzioni, la cui attività abbia avuto rilievo verso il Comune o per meriti culturali, sociali, religiosi, politici, filantropici, sportivi, o che abbiano contribuito a dare lustro alla città distinguendosi a livello nazionale o internazionale per la propria opera. 

“La Croce Rossa Italiana, rappresentata dal Comitato di Alassio e dal Comitato Regionale Liguria, ha rivestito e riveste un ruolo cruciale: sia nella fasi dell’emergenza Covid-19, sia nel prosieguo della pandemia, sia per il soccorso sanitario che sempre ricopre -  si legge nelle motivazioni – Il dottor Francesco Rocca, nato a Roma nel 1965, ha fatto dell’attività di volontariato un cardine della sua vita, a partire dalla gioventù, quando, studente universitario in legge, ha iniziato a prodigarsi a favore dei più vulnerabili e di chi vive nelle ‘zone grigie’ della società, come i senza fissa dimora e i migranti”.

“Il dottor Rocca, nella seconda metà degli anni ’90, si è distinto nella sua attività professionale di avvocato in prima linea nella lotta alla mafia, restando per questo motivo sotto scorta per cinque anni - proseguono i motivi del riconoscimento - E’ stato membro del Jesuit Refugee Service, volontario della Caritas e della Piccola Casa della Divina Provvidenza Cottolengo per l’assistenza ai disabili gravi. Confermato per ben tre volte presidente della Croce Rossa Italiana, dal 2013 a oggi, è altresì presidente della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, dal 2017, nell’importante ruolo di coordinatore e rappresentante dell’ associazione a livello nazionale ed internazionale, primo italiano nella storia a ricoprire il prestigioso ruolo”.

A nome dell’intera comunità di Alassio, quindi, l’amministrazione comunale tributerà formale riconoscenza mediante la consegna delle “Chiavi della Città”, quale segno di gratitudine e stima a Rocca, per “rappresentare a livello nazionale ed internazionale la più Grande organizzazione umanitaria al mondo: la Croce Rossa Italiana e la Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie di Imperia e Golfo Dianese

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium