Elezioni comune di Savona

Elezioni comune di Varazze

Elezioni comune di Loano

 / Politica

Politica | 28 luglio 2021, 19:53

Comunali 2021, primo contatto con la cittadinanza per il progetto "Insieme Cambiamo Spotorno" (FOTO e VIDEO)

Gli attuali consiglieri Zunino e Riccobene presentano l'idea della lista che sarà: fari puntati su urbanistica, decoro, turismo e sviluppo

Comunali 2021, primo contatto con la cittadinanza per il progetto "Insieme Cambiamo Spotorno" (FOTO e VIDEO)

Avevano anticipato trattarsi di un progetto di coalizione "ampia e partecipata" per offrire agli spotornesi chiamati alle urne in autunno una alternativa che sapesse rispecchiare la maggioranza del paese.

E così si sono presentati nel loro primo incontro con la cittadinanza gli attuali consiglieri di minoranza Franco Riccobene e Giancarlo Zunino, davanti a una platea invitata anche a partecipare coi propri interventi per esporre le proprie visioni e i suggerimenti sul futuro di Spotorno, da far confluire in una lista "unita, oltre gli steccati politici".

"Dopo tanti anni di amministrazione mi sono reso conto che se non c'è continuità i risultati si vedono - spiega l'ex primo cittadino Zunino - allora confrontandomi con Franco ci siamo detti che c'è bisogno di unione, ricostruire una comunità al momento distaccata rispetto all'amministrazione, condividere un progetto che ci porti nel futuro dal punto di vista ambientale, urbanistico e sociale".

Tra i punti toccati, per i quali guardare non ad un quinquennio ma al doppio mandato, particolare attenzione all'urbanistica, "con un Piano Regolatore scaduto e ancora fermo al 2006" ha detto Zunino, i giovani "che dovranno raccogliere il testimone", ma anche temi sociali, il rilancio dell'economia turistica e la rete infrastrutturale comunale.

Al centro degli interventi dei due ormai più che papabili candidati quanto meno per la carica di consigliere, e dei simpatizzanti presenti anche le considerazioni su ciò che deve e può essere il rilancio del rapporto tra cittadinanza e amministrazione.

"Non faremo una campagna 'contro', ma in prospettiva - dice l'ex vice sindaco e assessore Riccobene - Però non possiamo dimenticare che negli ultimi dieci anni questo Comune è stato commissariato per ragioni politiche ben due volte. Questi eventi ci danno un segnale, quello della divisione: così il paese non può crescere, forse bisogna fare un ragionamento diverso, che guardi al futuro".

Mattia Pastorino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium