/ Attualità

Attualità | 18 agosto 2021, 12:57

Scontro tra treno e furgoncino a Loano, i sindacati: "Da anni diciamo che i passaggi a livello sono pericolosi"

Il Comitato Pendolari ha evidenziato il mancato impegno da parte delle amministrazioni che si sono succedute negli anni per eliminare la problematica dei passaggi a livello nel centro della città

Scontro tra treno e furgoncino a Loano, i sindacati: "Da anni diciamo che i passaggi a livello sono pericolosi"

Nel pomeriggio di ieri nei pressi della località̀ di Loano il treno regionale 12275 partito da Ventimiglia e diretto a Savona (appena ripartito dopo l'incrocio con un Frecciabianca) ha investito un furgone rimasto all’interno del PL. La pericolosità̀ dei tratti di linea ferroviaria con passaggi a livello è da anni denunciata dalle organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Ferrovieri, Fast Confsal e Orsa Trasporti.

"Incidenti come quelli di ieri, con veicoli bloccati tra le barriere, purtroppo sono frequenti sulla rete ferroviaria italiana - spiegano i sindacati - Langue ancora la realizzazione del progetto di soppressione dei P.L. ed ancora oggi sulle infrastrutture ferroviarie insistono oltre 5000 passaggi a livello dei quali solo una parte sono stati dotati del sistema PAI-PL (sistema a infrarossi di rilevazione dell’occupazione di un PL già̀ con barriere abbassate). L’incidente di ieri fortunatamente non ha registrato vittime anche se si contano feriti". 

"Chiediamo ai gestori delle infrastrutture di accelerare nel superamento dei PL e, nelle more, di installare la tecnologia già̀ disponibile sul mercato atta al rafforzamento dei sistemi di sicurezza ferroviaria. Così come ribadiamo ad ANSFISA di porre in essere tutte le azioni di controllo e innovazione necessarie affinché́ si annullino i “buchi” di sicurezza persistenti nel sistema della circolazione ferroviaria" aggiungono i sindacati. 

In tal senso le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Ferrovieri, Fast Confsal e Orsa Trasporti hanno avanzato delle integrazioni al nuovo Regolamento di Circolazione Ferroviaria.

"L’auspicio è di assistere ad una svolta decisa sugli annosi problemi che coinvolgono il sistema ferroviario. In tal senso vigiliamo attentamente e ci aspettiamo una svolta nei prossimi mesi" concludono i sindacati.  

Sull'incidente loanese si è espresso anche il Comitato Pendolari che ha voluto evidenziare il mancato impegno da parte delle amministrazioni che si sono succedute negli anni per eliminare la problematica dei passaggi a livello nel centro di Loano. Pur sottolineando il mancato rispetto del codice della strada da parte del conducente del furgone, il Comitato lamenta la mancanza di un Piano della Mobilità in grado di trovare soluzioni alternative.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium