/ Cronaca

Cronaca | 17 settembre 2021, 19:22

Ad Alassio pattuglie in borghese: 8 verbali in poche ore

Conduzione dei cani, conferimento rifiuti e accattonaggio le cause delle sanzioni. Parrella: "C'è meno gente ma l'attenzione è sempre alta"

Ad Alassio pattuglie in borghese: 8 verbali in poche ore

 

L'avvio dell'anno scolastico ha fatto registrare una diminuzione del traffico e del numero di turisti che albergano in città, ma certo non ha interrotto l'attività di controllo della Polizia Municipale di Alassio che nei gironi scorsi ha effettuato una serie di controlli in borghese.

In poche ore sono stati otto i verbali elevati dagli agenti di cui cinque per la conduzione di cani, chi senza guinzaglio chi invece sorpreso a non raccogliere le deiezioni. Stiamo parlando delle aree centrali della città come il "Budello" e i giardini di Piazza della Libertà, ma anche Piazza Stalla.

"Siamo intervenuti anche a Parco San Rocco - spiega il Comandante della Polizia Municipale Francesco Parrella - su segnalazione dei giardinieri che lamentavano situazioni di forte disagio, proprio relativamente alla conduzione dei cani".

Quanto ai restanti tre verbali uno è stato per accattonaggio, ma gli altri due per errato conferimento dei rifiuti e ha colpito un utente privato ed un'attività commerciale.

"Da qualche tempo - prosegue Parrella - stiamo inserendo pattugliamenti in borghese che risultano essere più efficaci per il controllo del territorio, ma l'attenzione è comunque sempre alta".

 

Prorogato al 3 ottobre il Park Temporaneo di Via Gastaldi

"È vero, il traffico in città si è ridotto di molto, ma abbiamo visto che molte auto sono ancora parcheggiate nel park temporaneo che abbiamo realizzato sull'area di cantiere del plesso scolastico di Via Gastaldi - Marco Melgrati, sindaco di Alassio, spiega così la proroga del Park al 3 ottobre p.v. - L'ordinanza scadeva il 12 settembre ma, di concerto con il Comandante della Polizia Municipale abbiamo deciso di permettere di parcheggiare fino a domenica 3 ottobre, Del resto la gara per l'affidamento del cantiere è ancora in corso e non vi è quindi l'urgenza di sgomberare le auto cosa che però faremo dalla sera del 3 ottobre, senza concedere ulteriori deroghe".

L'Area di sosta, creata per far fronte al fabbisogno generato dall'alta stagione e dal fatto che quella di Via Pera era inutilizzabile perché interessata dal cantiere per la realizzazione del parcheggio multipiano, ha permesso  di ospitare nei mesi di luglio, agosto e settembre un centinaio di veicoli, un terzo dei quali riservati alla clientela degli hotel alassini.

 

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium