/ Politica

Politica | 20 settembre 2021, 13:07

"Un progetto di comunità per il nostro paese". Ecco programmi e candidati della lista "Insieme per Spotorno"

Presentata nei giorni scorsi la squadra che concorrerà per le prossime comunali a sostegno dell'ex sindaco Giancarlo Zunino

"Un progetto di comunità per il nostro paese". Ecco programmi e candidati della lista "Insieme per Spotorno"

La parola "insieme" è stata l'epicentro della presentazione di giovedì scorso, 16 settembre, della lista a sostegno della candidatura di Giancarlo Zunino a sindaco di Spotorno, per l'appunto "Insieme per Spotorno".

Con il già ex sindaco e consigliere uscente si sono riunite sotto un unico simbolo anche gli altri due gruppi di opposizione all'attuale Amministrazione in particolare con la presenza dei consiglieri Massimo Spiga e Francesco Riccobene con diversi altri volti nuovi, in quello che gli stessi componenti hanno lasciato intendere più volte essere un progetto civico "essenziale ma di ampie vedute, con attenzione soprattutto verso i giovani e verso il futuro" di un paese che, nella visione delle attuali minoranze, "non è a sufficienza valorizzato".

Insieme quindi "per dare una svolta oltre le barriere partitiche" e perché il programma è stato .

"E' un momento importante quello del 3 e 4 ottobre perché quando si vota per le comunali non si decide solo il futuro dei successivi cinque anni" ha detto il candidato Zunino, indicando le linee guida su cui è stato costruito il programma della lista unendo le singole e differenti anime politiche divise alle scorse elezioni che si propone di "dare una svolta oltre le barriere partitiche"

"Non c'è futuro se non c'è un progetto di paese, di comunità, per le nostre attività economiche" ha ribadito Zunino, puntando all'obbiettivo di accrescere proprio quel senso di comunità "un po' perso a causa di una serie di fattori" per poter lavorare oltre i cinque anni, "che non bastano per raggiungere quei risultati necessari per il nostro paese".

E' stato lo stesso Zunino a spiegare come questo concetto sia espresso dalla volontà di inserire, al centro del simbolo della lista, la figura di una torre saracena come emblema di una "solidarietà" tra le diverse anime del paese dall'ascolto e la partecipazione della cittadinanza alle scelte importanti.

Tra queste quella del PUC da ultimare, ma anche quanto rientra nella sfera dei lavori pubblici per mantenere un maggior decoro della cittadina, come ha spiegato il capogruppo uscente di "Spotorno che vorrei" e candidato consigliere Massimo Spiga: "Non abbiamo inserito nei programmi opere irrealizzabili o realizzabili in molti anni: abbiamo pensato al prolungamento della passeggiata dalla rotonda Ferrer a Noli, il completamento della pavimentazione del centro storico, la riqualificazione del castello vescovile e delle sue vie di accesso. Anche rii e fiumi, punti nevralgici da salvaguardare e rivedere".

Inevitabile poi il richiamo all'intenzione di voler dare un rilancio turistico, alla questione abitativa dei giovani, le manifestazioni e le infrastrutture "da creare sulle nostre esigenze" ha detto il candidato Francesco Riccobene, attuale capogruppo di "Adesso Spotorno", affermando come l'idea di una lista unica sia nata dal voler rappresentare il più possibile la cittadinanza.

Non è mancata la sorpresa poi, con l'intervento inatteso e fuori programma del presidente del Piemonte, Alberto Cirio: "E' una comunità questa che conosco da diversi anni come turista, e come questa città fosse protagonista di tante attività che negli ultimi anni è venuta meno. Nel turismo c'è l'economia di questa terra e su questo non si può scherzare, bisogna tornare alla Spotorno di quando Zunino era sindaco".

 

Ecco i nomi dei candidati insieme a Giancarlo Zunino

Giuseppe Barbuto Giuseppe, 35 anni, operatore economico;

Lorenzo Bardini, 25 anni, impiegato; 

Raffaele Bloise, 50 anni, commerciante;

Camilla Ciccarelli, 28 anni, commerciante;

Valter Magnone, 62 anni, ristoratore;

Francesco Pendola, 46 anni, albergatore;

Francesco Riccobene, 67 anni, commerciante;

Stefano Remiddi, 55 anni, agente immobiliare;

Andrea Rossello, 70 anni, pensionato;

Giuseppe Satta, 59 anni, impiegato;

Cristina Scipioni, 51 anni, impiegata;

Salvatore Spiga, 51 anni, agente immobiliare.

Mattia Pastorino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium