/ Attualità

Attualità | 21 settembre 2021, 10:48

Savona, sciopero lavoratori Ata dal Tribunale e in piazza Sisto. I sindacati: “Vogliamo risposte al più presto” (FOTO e VIDEO)

Stabilizzazione precari, confronto con il commissario e nuovi mezzi: queste le richieste dei sindacati (SEGUI LA DIRETTA)

Savona, sciopero lavoratori Ata dal Tribunale e in piazza Sisto. I sindacati: “Vogliamo risposte al più presto” (FOTO e VIDEO)

Stabilizzazione dei 35 lavoratori precari, nuovi mezzi e un confronto con il commissario e con le istituzioni.

Queste le motivazioni che hanno portato i sindacati unitariamente e i lavoratori di Ata a scendere questa mattina per strada a Savona con un presidio prima davanti al Tribunale e poi dopo un corteo in piazza Sisto.

Chiediamo prima di tutto la stabilizzazione dei dipendenti precari che da anni lavorano in questa situazione, sono superati i termini per farli lavorare in somministrazione e lavorano grazie alle firme sulle proroghe e deroghe rispetto alla normative che facciamo ogni due mesi - spiega Ennio Peluffo, Cgil - inoltre si lavora solo con un 30% dei mezzi e non nelle migliori condizioni e stiamo attendendo l’apertura delle buste per l’individuazione del soggetto che andrà insieme al comune a fare la nuova società. Chiediamo che tutto venga risolto al più presto, a fine mese scade il contratto di questi lavoratori. Facciano al più presto".

Stiamo vivendo sicuramente una realtà surreale, ci troviamo di fronte ad un’azienda gestita da un commissario, Provaggi, che però è completamente latitante, chiediamo il rispetto degli accordi presi con l’amministratore delegato Tapparini, che vengano stabilizzati i 35 lavoratori e che vengano assunti tramite una selezione pubblica che lui sta tenendo nascosta nel cassetto e non capiamo se tutto questo è in normale e in regola” prosegue Danilo Causa, Cisl.

Chiediamo che il commissario si presenti visto che non ha mai dato risposte, a fine settembre ci saranno 35 lavoratori che dovevano essere assunti da mesi e ancora non ci sono novità, fino ad oggi tutti hanno fatto solo parole, la situazione è grave e i lavoratori non ne ce la fanno più. Questa è una delle prime iniziative che faremo se qualcuno non ci darà delle risposte” continua Franco Paparusso, Uiltrasporti.

Questi lavoratori precari aspettano da mesi se non da anni aspettano una giusta ricollocazione e continuità, è stata fatta una selezione e non se n’è saputo più nulla, ci vuole una stabilizzazione non si può andare avanti così” specifica Laura Carletti, segretario regionale Fiadel.

Intanto il prossimo 27 settembre scade la presentazione delle domande di partecipazione al bando di gara per la costituzione della New Co che subentrerà al 49% ad Ata. Novità degli ultimi giorni proprio la partecipazione di Sat, con Iren capogruppo, alla gara.

E se fino a qualche tempo fa la preoccupazione era che la gara andasse deserta, "la richiesta del sindacato resta sempre la medesima: far assumere questi lavoratori, a prescindere da chi verrà" dice Peluffo perché, come aggiunge Mazziotta, "Savona è sporca, le periferie ancora peggio, e i lavoratori sono scesi in sciopero perché, oltre ad essere senza mezzi e personale, manca comunicazione con un commissario che è un fantasma".

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium