/ Sanità

Sanità | 24 settembre 2021, 12:36

Ospedale Cairo, il sindaco Lambertini: "Presi in giro dal 2012, ora basta"

"La nostra richiesta è chiara: la Val Bormida deve avere un nosocomio funzionante" aggiunge il primo cittadino

Ospedale Cairo, il sindaco Lambertini: "Presi in giro dal 2012, ora basta"

Una telenovela oramai infinita. Stiamo parlando del bando per la privatizzazione degli ospedali di Cairo Montenotte e Albenga.

Nella giornata di ieri si è tenuta l'udienza presso il Consiglio di Stato nella quale la Regione ha richiesto un rinvio, confermando l'intenzione di revocare la gara, mancherebbe ancora un atto formale. Il piano Restart e i finanziamenti derivanti dalla pandemia avrebbero fatto cambiare ottica alla giunta Toti. 

L'Istituto Galeazzi invece, ha discusso la perizia che aveva giudicato la loro offerta non sostenibile. Mentre il Policlinico di Monza ha rimarcato la validità della relazione, chiedendo di fatto la sentenza. Il Consiglio di Stato si è preso del tempo per valutare se accogliere il rinvio richiesto dalla Regione, oppure andare a sentenza. 

"Non voglio entrare nell'ambito tecnico perché non mi interessa - commenta il sindaco di Cairo Montenotte Paolo Lambertini - Dal 2012 ad oggi non hanno fatto altro che prenderci in giro. La nostra richiesta è chiara: la Val Bormida deve avere un ospedale funzionante. Le aperture paventate tra settembre e ottobre per ora non si sono verificate. Durante la prossima assemblea del distretto, convocata per l'inizio di ottobre, riferirò quanto mi è stato detto dall'Asl 2. Come deadline mi sono dato la fine di ottobre. Se la situazione rimarrà tale, con gli altri sindaci della valle vedremo il da farsi". 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie di Imperia e Golfo Dianese

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium