/ Cronaca

Cronaca | 13 ottobre 2021, 07:54

Green pass, il Viminale: "Le imprese valutino tamponi gratuiti per i portuali"

Il timore è che si verifichino blocchi ai varchi portuali, perché la percentuale di non vaccinati nel settore è consistente

Green pass, il Viminale: "Le imprese valutino tamponi gratuiti per i portuali"

"Le imprese valutino i tamponi gratuiti per i lavoratori portuali non vaccinati". E' la circolare del Viminale, diramata ieri sera a pochi giorni dall'entrata in vigore dell'obbligo di green pass per tutti i lavoratori. Il timore è che si verifichino blocchi ai varchi portuali, perché la percentuale di non vaccinati nel settore portuale è consistente. Per questo le imprese potranno valutare di fornire i tamponi gratuitamente ai dipendenti.

La circolare regola le "Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l'estensione dell'ambito applicativo della certificazione verde Covid 19 e il rafforzamento del sistema di screening", ed è stata redatta dopo la riunione di coordinamento interministeriale convocata ieri dalla presidenza del Consiglio.

Nella nota diffusa si legge, a proposito della riunione, che "è stata condivisa l'esigenza di procedere, con il coinvolgimento della rete prefettizia, a un immediato monitoraggio dei dipendenti effettivamente sprovvisti" in ambito portuale del green pass al fine di "disporre di un quadro valutativo sulla possibile incidenza di eventuali defezioni dovute alla mancanza di green pass suscettibile di determinare una grave compromissione dell'operatività degli scali".

Su un altro fronte, sempre legato al porto, ieri a Genova si è tenuta una riunione tra l'autorità portuale e gli autotrasportatori, durante la quale da questi ultimi è arrivata la richiesta di punti dove poter effettuare i tamponi in porto, e che i tamponi non vengano pagati dai lavoratori.

In vista di possibili tensioni a partire dal 15 ottobre, il presidente della Regione Giovanni Toti ha commentato: "Sicuramente qualche problema ci sarà, ma io credo che le soluzioni ai problemi dati dal green pass siano assai superiori ai problemi che vivremo nelle prossime ore". Il presidente della Regione ha anche ribadito che "Il principale strumento per avere il green pass resta la vaccinazione, il tampone deve essere considerato uno strumento residuale rispetto al vaccino".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium