/ Economia

Economia | 14 ottobre 2021, 07:00

Dogecoin: quali previsioni per la criptovaluta? Il punto degli analisti

Una delle monete digitali più chiacchierate negli ultimi tempi è senza dubbio il Dogecoin

Dogecoin: quali previsioni per la criptovaluta? Il punto degli analisti

Le criptovalute continuano ad attirare l'attenzione di investitori, trader e semplici curiosi. Se fino a poco tempo fa la maggior parte delle persone era a conoscenza dell'esistenza del solo Bitcoin, al giorno d'oggi praticamente tutti sanno che il mondo crypto è molto più ricco di quello che si potesse immaginare all'inizio. Una delle monete digitali più chiacchierate negli ultimi tempi è senza dubbio il Dogecoin.

La sua valutazione attuale, che nel momento in cui scriviamo è di “soli” 0,22 dollari, non deve ingannare. La criptovaluta infatti nel giro di poco più di un anno è riuscita a guadagnare il 12.000%, passando dal prezzo di marzo 2020 pari a 0,004 dollari ad una quotazione vicina ai 70 centesimi registrata all'inizio di maggio 2021. Andiamo a vedere quali sono le previsioni degli analisti e cerchiamo di capire come investire in Dogecoin.

Come investire in Dogecoin

Anche se il suo fascino sembra essere leggermente svanito durante l'estate, il Dogecoin continua a contare su un vero e proprio esercito di sostenitori. Sono tanti i trader che vedono in questa crypto un ampio margine di crescita: considerando la quotazione attuale, forse questo potrebbe essere il momento giusto per fare un investimento. In questo senso, per capire come comprare Dogecoin può essere utile consultare la guida pubblicata sul sito abcfinanze.com che spiega quali sono gli aspetti a cui prestare attenzione durante l’acquisto di questa criptovaluta.

Come accade per le altre criptovalute, chi vuole investire in Dogecoin ha due possibilità: l'acquisto diretto tramite un exchange oppure il trading online tramite la piattaforma di un broker regolamentato. Anche se l'asset di riferimento è lo stesso si tratta di due opzioni molto differenti tra loro. Chi si rivolge ad un exchange acquista direttamente la moneta virtuale, però va incontro al pagamento di commissioni, le transazioni sono lente e, soprattutto, non può avere certezze sull'intermediario.

Il trading online sulle criptovalute

Con il trading online, invece, non si possiedono davvero i dogecoin, ma si negoziano degli strumenti finanziari derivati ad essi collegati. Però si ha a che fare con soggetti regolamentati e sicuri, le transazioni sono rapidissime, i costi sono ridotti e non si rischia di subire furti di monete virtuali. Inoltre, il trading online permette di investire anche al ribasso, mentre l'acquisto diretto consente di investire esclusivamente al rialzo.

Sono tanti i broker che consentono di fare trading online sui dogecoin tramite le loro piattaforme. Tra i più apprezzati è possibile menzionare eToro, OBRinvest, XTB, Trade e IQ Option. Ogni intermediario ha le sue caratteristiche; per scegliere quello più adatto al proprio profilo di trader bisogna valutare parecchi aspetti: costi, tipo di piattaforma, funzionalità disponibili, qualità dei servizi, numero dei mercati a cui si può accedere e così via.

Le previsioni degli analisti dopo la flessione estiva

Dopo aver raggiunto il suo massimo nel mese di maggio, il Dogecoin ha intrapreso un cammino al ribasso che l'ha riportato ben al di sotto della soglia del 30 centesimi. In realtà questa difficoltà l'ha incontrato l'intero settore dei cosiddetti meme-token, ma gli analisti sono decisamente ottimisti. Il supporto a quota 0,22 dollari ha dimostrato di essere molto forte e l'attuale fase di difficoltà potrebbe rilevarsi una fase di accumulazione a cui dovrebbe seguire una nuova bull run.

Niente di nuovo: una cosa del genere è stata già vista non molto tempo fa con l'Ethereum. Va detto comunque che gli esperti fanno fatica a fare previsioni particolarmente precise sul Dogecoin: i volumi scambiati negli ultimi giorni sono talmente bassi da non permettere di definire o anticipare le tendenze future. Tutti però sembrano essere d'accordo: il Dogecoin non è ancora morto, il momento difficile passerà e nel prossimo futuro la quotazione recupererà il terreno perduto.

Ricky Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium