/ Politica

Politica | 19 ottobre 2021, 17:30

Futuro dell’ospedale di Cairo, Arboscello in Consiglio regionale: "Quali servizi erogherà?"

L’assessore Scajola, su delega dell'assessore alla Sanità Toti: "In corso una analisi che si concluderà entro 30 giorni per rimodulare i servizi e istituire un polo sanitario di comunità"

Futuro dell’ospedale di Cairo, Arboscello in Consiglio regionale: "Quali servizi erogherà?"

Roberto Arboscello (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione in Consiglio regionale, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta quale sarà la connotazione dell’ospedale San Giuseppe di Cairo e quali servizi erogherà. Il consigliere ha ricordato lo stop alla sua privatizzazione e la delibera del 28 settembre per l’affidamento in concessione dell’ospedale S. Maria della Misericordia di Albenga e del San Giuseppe e che il san Giuseppe è già stato individuato come Casa di comunità.

L’assessore Scajola, su delega del presidente della giunta e assessore alla Sanità Giovanni Toti, ha spiegato che è in corso una analisi che si concluderà entro 30 giorni per rimodulare i servizi e istituire un polo sanitario di comunità per un bacino di utenza di 36-37 mila persone con un ospedale di comunità, un polo riabilitativo post-acuti e una casa di comunità che comprenda servizi per le cure primarie, un punto unico di accesso, servizi di assistenza domiciliare, di specialistica ambulatoriale e, fra gli altri, anche servizi infermieristici. L’assessore ha specificato che è previsto uno stanziamento di 4,5 milioni per la parte strutturale Casa di comunità e Ospedale di comunità e di 800 mila euro per la piattaforma digitale.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium