/ Politica

Politica | 19 ottobre 2021, 19:00

RiformiAMO Savona pronta ad entrare in consiglio con 4 consiglieri: "Grande risultato"

Un mix di giovani (saranno infatti due i consiglieri "under 30") ed esperienza che si dice al servizio del progetto di Marco Russo

RiformiAMO Savona pronta ad entrare in consiglio con 4 consiglieri: "Grande risultato"

Superato abbondantemente il 10% dei consensi, tra le maggiori sorprese nel voto dei savonesi c'è la lista “RiformiAMO Savona”, anima riformista della coalizione guidata da Marco Russo che raccoglieva al suo interno rappresentanti di diversi partiti come Italia Viva, Azione, Più Europa, Centro Democratico, Alleanza Civica per il Nord Ovest, Centro Democratico e PSI.

Risultato che ha suscitato grande entusiasmo all'interno della lista che porterà 4 consiglieri nell'assise cittadina, di cui due, Adele Taramasso e Massimiliano Carpano, addirittura “under30” ed espressione di Azione, e i più navigati Marco Pozzo (+Europa) e Barbara Pasquali (Italia Viva). Sempre in attesa della definizione della giunta e di eventuali surroghe (primo dei non eletti pronto a subentrare Carlo Frumento).

Quel che è certo è invece la soddisfazione unanime dei componenti del gruppo, in particolar modo per chi, come Pasquali, passerà in maggioranza dopo un quinquennio in opposizione: "Finalmente potremo veder realizzate le proposte concrete che abbiamo anche tentato di portare in consiglio comunale dai banchi dell'opposizione e questa volta abbiamo la forza, perché ce lo dicono i numeri".

Un consenso che però la consigliere non vede come un peso, piuttosto come "una grande responsabilità e una grande opportunità - aggiunge - Faremo il massimo per portare avanti le istanze che abbiamo portato in campagna elettorale quindi cercheremo di meritarci anche la fiducia che gli elettori ci hanno dato con grandissima espressione di voti e di favori".

Risultato che soddisfa, e difficilmente poteva essere altrimenti, il candidato più votato della lista, Marco Pozzo: "È un grande successo che parte da zero, nel quale si sono ritrovate persone intelligenti, qualificate e con voglia di mettersi in gioco che hanno voluto tutte la stessa cosa. Forse è stato un azzardo, ma vincente".

La domanda che più spesso si è sentito porre è quindi se questo sia ripetibile in altre realtà. "Ogni città ha le sue peculiarità e su Savona era giusto ampliare ai moderati la proposta di centrosinistra - commenta Pasquali - Gli elettori ci hanno dato ragione quindi dobbiamo portare avanti le cose che abbiamo detto di poter fare".

"Quando la sinistra si unisce difficilmente perde, questo è un dato di fatto - prosegue Pozzo - ma questo è proprio un progetto nuovo di politica, nato un paio d'anni fa, ponderato e studiato in modo molto meticoloso, con Russo che è stato in grado di amalgamare tutte le forze con la loro voglia di partecipare, facendo sì che il progetto fosse la carta vincente". 

Al centro di questa agenda, "dove ognuno ha portato un contributo che poi è stato inserito in essa dal candidato Russo", un mix tra giovani che "hanno portato nuova linfa, nuove idee e dall'altra parte l'esperienza" sostiene Pozzo.

Portare freschezza e novità spetterà anche, insieme alla collega Taramasso - a Massimiliano Carpano: "Finalmente c'è la possibilità di far sentire la nostra voce in consiglio - afferma l'esponente di Azione - Anche nei giorni scorsi parlando di politica i giovani sono stati lasciati come ultimo argomento e questo, guardando al futuro, non va bene: dobbimo ripartire cercando di fare qualcosa di concreto anche per loro".

Punto su cui verterà l'impegno dei consiglieri più giovani sarà l'inclusione lavorativa, per dare un futuro savonese ai giovani della città: "C'è il desiderio di volerli includere da questo punto di vista lavorativo - spiega il consigliere in pectore - Negli ultimi tempi abbiamo visto quanto questo sia difficile in un'area di crisi complessa come questa, dobbiamo cercare di far capire quali sono le possibilità attive sul territorio, farle conoscere ai ragazzi fin dall'infanzia in modo che possano costruirsi un percorso di studi tale che gli possa permettere di rimanere a Savona".

Guardare al futuro è quindi l'obiettivo, cominciando a lavorare su un fattore come l'astensione: "E' una vittoria a metà, speriamo in questi cinque anni, almeno per quanto riguarda la città, di riavvicinare la popolazione, specialmente i giovani alla politica locale" conclude Carpano. 

Mattia Pastorino - Luciano Parodi


VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO SULLA POLITICA DI SAVONA? ISCRIVITI!
Il servizio è gratuito, come fare?
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 3933357788
- inviare un messaggio con il testo SAVONA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro. Savonanews.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro. Saranno inviate massimo tre notizie al giorno di esclusiva produzione della redazione, nessun comunicato stampa delle varie forze politiche. Riceverete in sostanza solo articoli prodotti da Savonanews.it senza alcuna pubblicità ulteriore, elettorale e non.
E’ un modo diverso per vivere con Savonanews.it le elezioni comunali di SAVONA in tempo reale, in modo diretto e privilegiato da adesso.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP SAVONA sempre al numero 0039 3933357788.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium