/ Politica

Politica | 19 ottobre 2021, 17:15

Sanità, Rossetti (Pd): “L’annunciato aumento del 5% delle tariffe a favore delle strutture sociosanitarie residenziali e semiresidenziali non ci sarà”

Il consigliere regionale punta il dito contro il presidente Toti: "Da lui solo promesse non mantenute"

Sanità, Rossetti (Pd): “L’annunciato aumento del 5% delle tariffe a favore delle strutture sociosanitarie residenziali e semiresidenziali non ci sarà”

“L’ennesimo annuncio salvifico di Toti si scontra con i bilanci, la burocrazia e le reali possibilità della Regione: abbiamo scoperto oggi che la promessa di un aumento del 5% delle tariffe a favore delle strutture sociosanitarie residenziali e semiresidenziali era solo propaganda. Nulla si è detto della promessa di una revisione del sistema tariffario, mentre si è promesso di replicare nel 2021 gli aiuti una tantum dati nel 2020”, così il consigliere regionale del Partito Democratico Pippo Rossetti dopo la risposta in consiglio regionale all’interrogazione in cui chiedeva alla giunta se intendeva rispettare gli impegni presi con i gestori delle strutture socio sanitarie residenziali e semiresidenziali.

“Rimaniamo della nostra idea, che questo settore è in forte sofferenza e che dovrebbe essere riformato come aveva annunciato l’allora assessora Viale, ma che non è mai stato realizzato dal nuovo centro destra. Poiché si tratta di budget sanitario, riteniamo che ci vorrebbe un assessore alla sanità che si occupasse anche del sociosanitario, invece la situazione attuale crea quel vuoto politico che non permette una ridefinizione efficace dell’intero sistema. Non è un caso che dal 2017 stiamo aspettando il nuovo piano dei servizi sociosanitari integrato e che da marzo l’assessora Cavo non ha ancora portato il documento nella commissione consiliare apposita, come invece promesso”, conclude Rossetti.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium