/ Eventi

Eventi | 21 ottobre 2021, 17:11

Spotorno, anche a ottobre torna "Puliamo il mondo", con un doppio evento per scuole e cittadini

Particolare attenzione ai giovani, per cui sono stati coinvolti gli studenti dell'Istituto Comprensivo e del micronido "Gli Orsetti"

Spotorno, anche a ottobre torna "Puliamo il mondo", con un doppio evento per scuole e cittadini

Ritorna a Spotorno il 22 e 23 ottobre “Puliamo il mondo”: una iniziativa di volontariato ed educazione ambientale, promossa da Lega Ambiente, rivolta a tutti coloro che amano l'ambiente, in particolare agli studenti e ai loro genitori.

“Puliamo il Mondo” è l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Portata in Italia nel 1993 da Legambiente, che ne ha assunto il ruolo di comitato organizzatore, è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre mille gruppi di “volontari dell’ambiente”, che da 29 anni organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati, amministrazioni pubbliche e aziende.

Il Comune di Spotorno, l'Istituto Comprensivo e il micronido "Gli Orsetti" hanno aderito, come di consueto nelle passate edizioni, all'evento, promuovendo, ciascuno a suo modo, la cultura della sostenibilità ambientale.

L’edizione spotornese – organizzata dal Comune di Spotorno e dal CEA del Beigua - prevede due principale eventi. Il primo è programmato per la giornata di venerdì 22 ottobre e sarà dedicato esclusivamente ad attività di educazione ambientale rivolte agli alunni dell’Istituto Comprensivo e del micronido “Gli Orsetti” presso un’area dedicata del Parco Monticello. Le proposte didattiche sono curate da SAT (Servizi Ambientali Territoriali) e dal CEA (Centro Educativo Ambientale) del Beigua.

Il secondo evento, programmato per sabato 23 ottobre dalle 14 alle 18 in piazza Matteotti a Spotorno, è rivolto a tutti i cittadini: si tratta de “Il viaggio di Gaia, quando insieme cambieremo il futuro” a cura del CEA del Beigua ed è un’animazione innovativa ed accattivante, per mettersi alla prova su temi ambientali di grande attualità quali rifiuti, clima, oceani e buone pratiche!

L’incipit dell’evento è intrigante: da un futuro dove il mondo sembra ormai sull'orlo di una catastrofe, una ragazza torna ai nostri giorni per capire cosa è andato storto in modo da cambiare il suo futuro e quello di tutti noi. Riusciranno i partecipanti ad aiutarla? Perché il futuro possiamo ancora deciderlo insieme. E quindi tanti enigmi da risolvere, indizi da decifrare, esperimenti in cui cimentarsi… Solo così potrete ottenere i codici indispensabili per avanzare nel gioco, aiutare l’ambiente e conoscere buone pratiche per rispettarlo!

Ed ecco alcune informazioni pratiche per i partecipanti. Il limite massimo di tempo a disposizione è di 60 minuti. L’età consigliata dai 9 anni in su e la squadra ideale è composta da 6 giocatori. La partecipazione è gratuita, a numero chiuso e a prenotazione obbligatoria. Sono previsti piccoli gadget per tutti i partecipanti fino ad esaurimento scorte. E’ necessario il rispetto delle norme antiCovid. I partecipanti dovranno presentarsi muniti di propria mascherina. I minori devono essere accompagnati da un adulto. Per informazioni e prenotazioni: Centro Educazione Ambientale Riviera del Beigua al numero 366.6221213 oppure sulla mail info@cearivierabeigua.it.

Interviene Gian Luca Giudice assessore del Comune di Spotorno con delega all’educazione ambientale: “Con queste iniziative si da concretezza ai “Nativi ambientali”, linea guida dell’Amministrazione spotornese dedicata alla tutela dell’ambiente che nasce con l’obiettivo di stimolare i comportamenti virtuosi dei cittadini partendo da una prospettiva nuova: le generazioni future dovranno crescere in una società dove le buone pratiche ambientali – come la raccolta differenziata e il relativo corretto conferimento dei rifiuti - dovranno essere totalmente naturali e istintive".

"L’Amministrazione spotornese continua ad investire sull’educazione ambientale dei più piccoli. Siete voi infatti il futuro di questo Paese. Dovete essere voi le vere sentinelle dell’ambiente, pronte ad educare i più grandi ai giusti comportamenti e a dirci dove sbagliamo. Avete il diritto di ereditare un mondo migliore ma anche il dovere di prendervene cura, a partire dal vostro giardino, dalla vostra casa, dalla vostra scuola, dal vostro mare. Rispettare l’ambiente significa anche non sprecare risorse naturali, non sperperare l’energia. L’amore e il rispetto per l’ambiente devono diventare uno stile di vita, un atteggiamento da apprendere sin da piccoli, tanto velocemente quanto impara oggi un bambino a utilizzare i device elettronici”.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium