/ Cronaca

Cronaca | 25 ottobre 2021, 09:00

Preoccupazione per la serie tv Squid Game: sui social è stato lanciato l'allarme anche nel savonese

L'emulazione da parte bambini delle sfide della serie, soprattutto a scuola, sta iniziando a far preoccupare i genitori e gli insegnanti. La polizia ha pubblicato una serie di consigli

Preoccupazione per la serie tv Squid Game: sui social è stato lanciato l'allarme anche nel savonese

Squid Game. Questo il nome della serie tv coreana in onda su Netflix al centro delle polemiche per via dell'emulazione da parte dei bambini.

 E' infatti diventata un fenomeno di costume nei giovani si sono appassionati a questa sorta di sfida, tanto da copiare le gesta dei protagonisti e il risultato sono numerosi episodi di violenza denunciati nelle scuole, in particolar modo alle elementari.

Dalla ricreazione della prima prova della serie, quell' "Un-due-tre-stella", che porta a punire prendendo a schiaffi i perdenti, passando per il gioco del calamaro e quello del biscotto con bambini che imitando le scene lasciano le compagne di classe fuori dall'aula e colpiscono con pugni e colpi proibiti in aula.

Squid Game, comunque vietato ai minori di 14 anni, lega infatti la vita e la morte dei protagonisti a giochi dell'infanzia, svelandone la violenza intima celata sotto l'innocenza di superficie e del ricordo.

Da subito per questo si sono già messe in allarme le scuole e famiglie che si sono rivolte alle forze dell'ordine e in Italia Italia tramite la Fondazione Carolina (dedicata a Carolina Picchio, prima vittima acclarata di cyberbullismo nel nostro Paese) hanno indetto una petizione su change.org per chiedere la rimozione della serie.

Nei social anche nel savonese è stato lanciato l'allarme visto che ai giardini del Prolungamento, come raccontato su Facebook, sono stati avvicinati due gruppi di ragazzi da un ragazzo giovane, con la scusa di consegnare un gioco ispirato alla serie tv Squid Game.

"Nella serie il gioco contiene un numero telefonico e pare che anche in questo caso sia stato emulato, da uno di questi gruppi è infatti uscita la frase "Dai proviamo a telefonare" - è stato scritto sul noto social - Dati i precedenti di altre challenge pericolose che circolano tra i giovani, invito a controllare e chiedere a chi sapesse di avere i figli oggi in quella zona. Abbiamo provveduto ad allertare le forze dell'ordine".

E proprio il commissariato della Polizia di Stato online ha lanciato un vademecum con consigli utili per i genitori: Consigli utili per i genitori:

• Ricordate che la serie Squid Game è stata classificata come VM 14 ovvero vietata ad un pubblico di età inferiore a quella indicata. Questa limitazione indica che i suoi contenuti possono turbare i minori con intensità variabile a breve e lungo termine;

• Valutate se possa essere utile guardare la serie prima di esprimere assenso o dissenso alla visione dei vostri figli che hanno più di 14 anni: sarete più precisi e consapevoli di quali siano gli elementi critici su cui poggia la vostra decisione e potrete argomentarli in modo convincente ai vostri figli;

• Parlate in famiglia della serie, chiedete ai bambini/ragazzi cosa ne pensano in modo che, anche se non hanno il permesso di vederla, siano in grado di partecipare ad eventuali commenti e discussioni con i coetanei;

• Ricordate ai bambini/ragazzi che quanto rappresentato nelle serie è frutto di finzione e che la violenza non è mai un gioco a cui partecipare;

• Tenete sempre vivo il dialogo familiare sui temi dell’uso delle nuove tecnologie con i ragazzi: ponete loro domande e ascoltate come la pensano. I nativi digitali hanno una visione differente da quella degli adulti e può essere utile conoscere il loro punto di vista sui rischi e sui fenomeni emergenti;

• Se avete contezza che stanno circolando tra i bambini/ragazzi giochi violenti che imitano quelle ritratte nella serie, non esitate a segnalare la cosa a www.commissariatodips.it 

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium