Leggi tutte le notizie di A PROPOSITO DI... ›

Politica | 27 ottobre 2021, 17:42

Cisano sul Neva, la proposta del consigliere Morchio: "Una segnaletica stradale pensata per i più piccoli"

"Attenzione. I bambini in questo paese giocano ancora per strada" è l'idea dell'esponente di minoranza: "Può essere una bella iniziativa ad ulteriore testimonianza di un paese vivibile e ancora a dimensione di persona"

Cisano sul Neva, la proposta del consigliere Morchio: "Una segnaletica stradale pensata per i più piccoli"

"'Attenzione. I bambini in questo paese giocano ancora per strada'. Una segnaletica pensata per i più piccoli attraverso un invito ai più grandi (automobilisti e motociclisti) può essere una bella iniziativa ad ulteriore testimonianza che Cisano Sul Neva è un paese vivibile e ancora a dimensione di persona". Così, attraverso una nota stampa, Agostino Morchio, consigliere comunale a Cisano sul Neva.

"Come succedeva nell’era presocial non è infatti fortunatamente raro vedere i più giovani, sfrecciare ancora in bici per il centro storico ed i carruggi, giocare all’aperto a rincorrere il pallone e divertirsi attorno alla vasca di Piazza Gollo abbandonando cellulari e tablet - prosegue Morchio - Tra pochi giorni il calendario segnerà novembre e proprio il 20 del mese prossimo si celebra la Giornata Mondiale dell’Infanzia che, istituita per la prima volta nel 1954 come Giornata Universale dell’Infanzia commemora la Dichiarazione dei Diritti del Fanciullo approvata durante l’assemblea generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1959 ed inoltre la data in cui, nel 1989, le Nazioni Unite hanno adottato la Convenzione sui diritti dell'infanzia i cui 54 articoli sono stati rarificati dall’ Italia il 27 maggio 1991.  Dare importanza ai bambini e farli sentire protagonisti, anche attraverso la messa in posa di segnaletica ad hoc pensata e dedicata a loro ed al loro mondo, coinvolgerli magari anche nella realizzazione degli stessi con disegni delle bozze dei cartelli da installare attraverso un concorso gioco in sinergia con la scuola, è un’'azione che la buona politica in un invito alla gioia, all'inclusione, al rispetto e alla felicità dei bambini deve perseguire con forza perché i giovani cittadini di oggi rappresentano il nostro futuro".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

giovedì 02 dicembre
mercoledì 01 dicembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium