/ Cronaca

Cronaca | 30 novembre 2021, 09:06

Savona, lotta allo spaccio di droga: due uomini arrestati dalla Finanza

In manette sono finiti un ventiseienne di nazionalità italiana e un trentacinquenne di origine marocchina

Savona, lotta allo spaccio di droga: due uomini arrestati dalla Finanza

Nel fine settimana appena trascorso, i militari del Comando Provinciale di Savona hanno intensificato i servizi a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel capoluogo. L’attività ha consentito di trarre in arresto due uomini, un ventiseienne di nazionalità italiana e un trentacinquenne di origine marocchina per detenzione ai fini di spaccio di marijuana e hashish.

In particolare, i militari del Gruppo di Savona, nel centralissimo corso Ricci, durante il controllo di un autobus di linea appena giunto da Cairo Montenotte, hanno notato sul pavimento del mezzo un panetto di hashish del peso di 50 grammi circa. Contemporaneamente, l’unità cinofila “Baddy”, di supporto alla pattuglia, ha segnalato un passeggero di nazionalità marocchina, seduto in corrispondenza del punto in cui era stato rinvenuto lo stupefacente. Il soggetto ha confermato di aver buttato a terra il panetto poco prima, appena visti i finanzieri salire sul bus. A quel punto è scattata la perquisizione dell’abitazione dell’extracomunitario dove i militati hanno rinvenuto ulteriori 30 grammi di hashish, suddivisi in 6 dosi, all’interno di un pacchetto di sigarette abilmente occultato sotto un mobile della cucina. I finanzieri hanno cosi proceduto all'arresto del cittadino straniero, al sequestro dello stupefacente e della somma in denaro pari a 120 euro, quali provento dell’attività di spaccio.

In via Loreto Vecchia invece, un'altra pattuglia del medesimo reparto ha fermato un'autovettura con a bordo tre persone, uno dei quali trovato in possesso di un grammo di hashish, è stato segnalato alla locale Prefettura. Un altro passeggero dell’autoveicolo invece, di nazionalità italiana e gravato da precedenti specifici per spaccio di sostanze stupefacenti, ha mostrato fin da subito segni di nervosismo e alla richiesta dei militari, ha dichiarato di custodire presso la propria abitazione una modesta quantità di hashish, per uso personale. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire e sequestrare oltre 165 grammi di hashish (di cui circa 20 grammi in ovuli) suddiviso in dosi, 7 grammi di marijuana, 6 grinder (che servono alla macinazione della marijuana), 1 coltello e 3 bilancini utilizzati per i dosaggi, nonché una busta di plastica contenente 250 gr di spore per funghi allucinogeni, con annessa Vermiculite (terriccio) per la coltivazione degli stessi. Anche in questo caso è scattato l’arresto in flagranza per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio ed il soggetto è stato condotto presso il carcere di Marassi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Tali arresti testimoniano, ancora una volta, il costante impegno delle Fiamme Gialle savonesi nel contrasto allo spaccio e al traffico di stupefacenti e, più in generale, a tutti i traffici illeciti che si svolgono nel territorio savonese. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium