/ Eventi

Eventi | 01 dicembre 2021, 14:19

Omologazione e ribellione ai tempi della società virtuale: l'artista finalese Faé Djéraba a Finalborgo con la mostra "Gens Virtuels Circus"

L'esposizione nell'Oratorio dei Disciplinati da venerdì 10 dicembre fino al 6 gennaio

Omologazione e ribellione ai tempi della società virtuale: l'artista finalese Faé Djéraba a Finalborgo con la mostra "Gens Virtuels Circus"

Venerdì 10 dicembre, alle ore 17.30, nell’Oratorio dei Disciplinanti del Complesso monumentale di Santa Caterina di Finalborgo, sarà inaugurata la mostra “Gens Virtuels Circus” dell’artista plasticienne franco-italo-tunisina Faé A. Djéraba.

Gens Virtuels Circus, curata nell’edizione italiana da Laura Manione, si avvale del patrocinio del Comune di Finale Ligure e della collaborazione con Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari) e Save the Woman.

Dopo una prima esposizione tenutasi nel 2020 alla galleria "Mémoire de L’Avenir" di Parigi, la mostra giunge non a caso a Finale Ligure, città in cui l’autrice risiede e lavora da anni.

Fra l’altro, è proprio al rientro da alcuni viaggi nelle principali metropoli del mondo che Faé A. Djéraba ha trovato il tempo per riflettere e concepire questo complesso lavoro fotografico incentrato al contempo sull’omologazione e la ribellione: se da un lato gli esseri umani sovente sembrano vivere come anestetizzati in una società virtuale che lascia poco spazio all’identità, dall’altro possono essere idealmente invitati, grazie all’autenticità del gesto artistico, a liberarsi di tutti quei mascheramenti e quelle stratificazioni che li rendono indistinguibili.

La mostra, arricchita per questa occasione da sezioni inedite e da immagini fuori serie rispetto all’esposizione parigina, occuperà tutti gli spazi espositivi dell’Oratorio dei Disciplinati, radunando opere realizzate con materiali e formati eterogenei. Coerentemente con i criteri della photographie plasticienne praticata dall’artista, Gens Virtuels Circus è infatti costituita di: polaroid, stampe su tela o acetato, francobolli fuori misura, manifesti, collage, foto singole e polittici.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 6 gennaio 2022 e sarà visitabile dal martedì alla domenica dalle ore 15 alle 20 (lunedì chiuso).

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium