/ Economia

Economia | 02 dicembre 2021, 07:00

Imparare una nuova lingua: i vantaggi per il cervello

Ecco come imparare una nuova lingua straniera.

Imparare una nuova lingua: i vantaggi per il cervello

Guarda che imparare una lingua straniera fa bene, se non lo fai ora che sei giovane ed hai tempo, poi non lo farai più, è importante sapere bene non solo l'inglese e così via. Una serie di frasi tutte abbastanza simili tra di loro che vertono comunque su un unico cardine principale, ovvero quello dell'importanza che riveste l'apprendimento di una lingua straniera al giorno d'oggi. Quante volte le avete sentite? Sicuramente un numero incalcolabile, ma quello che forse non vi hanno ancora detto riguarda i vantaggi che l'apprendimento di un idioma straniero ha sul nostro cervello.

Certo, prima di questo, di solito, si parla di come sia importante da un punto di vista di studio (è uno dei requisiti fondamentali per partecipare al programma Erasmus ad esempio) che lavorativo (all'estero è pieno di italiani “cervelli in fuga”), ma non va dimenticata la praticità che sapere bene una lingua apporta nella vita quotidiana e nel mondo dell'intrattenimento.

Comunque sia, siamo certi che i punti sopra elencati vi siano stati ripetuti ancora ed ancora fino alla noia più totale quindi, sorvoliamo su questi, e andiamo invece ad approfondire quelli riguardanti i benefici sul nostro stesso cervello. La scienza si è infatti sempre espressa molto a favore riguardo a questo apprendimento e quindi cerchiamo di capire un po' meglio il perché ed il per come!

Partendo più da lontano, possiamo dire che l'apprendere una lingua straniera consente al cervello di rimanere sempre allenato e, soprattutto, giovane visto che si andrà a conservare anche una certa dose di elasticità mentale nel corso del passare degli anni. A tal proposito vi consigliamo la ricerca effettuata da ricerca di Suvarna Alladi e da Thomas Bak. I due esperti hanno infatti potuto osservare come conoscere più lingue aiuti anche a rallentare la comparsa della demenza senile in età più avanzata.

Inoltre viene messa sotto costante allenamento anche la memoria, per quanto siano “rognosi” alcuni vocaboli sono comunque necessari ai fini di un buon apprendimento linguistico, aumentando così le difese stesse del nostro cervello contro la possibile comparsa del terribile morbo di Alzheimer. In sostanza, se il cervello è allenato anche con enigmistica e simili, allora prova che è vero quanto detto dagli antichi latini (mens sana in corpore sano).

Oltre alla memoria, però, vengono anche migliorate altre funzioni principali del nostro cervello quali l'attenzione, la concentrazione, i processi di decision making ed anche la possibilità di essere multitasking (una delle soft skills sempre più richieste nel moderno mercato del lavoro). In questa maniera si è dunque degli individui sempre più attenti e produttivi in ogni campo e sfera della vita privata e pubblica.

Inoltre pare che l'imparare uno o più lingue straniere abbia anche la capacità di potenziare le diverse aree del cervello secondo quanto emerso dalla ricerca della Swedish Armed Forces Interpreter Academy. Gli studiosi hanno infatti rilevato una crescita di alcune aree della corteccia cerebrale e dell'ippocampo, nei soggetti che stavano studiando un altro idioma, al pari delle connessioni neuronali stesse.

Un risultato simile è poi emerso anche dagli studi dei ricercatori dell'Università della Pennsylvania (Stati Uniti d'America) che hanno evidenziato come ci sono degli effetti praticamente immediati sulle prestazioni cognitive di questi “novelli studenti”. Si è dunque verificata una vera e propria, oltre che rapida, evoluzione neuronale!

Quindi, tirando le somme, avete visto che quando vi dicevano studia che ti fa bene non si trattava di senso comune o di parole dette tanto per dire qualcosa o spronarvi? Ora ne avete anche la prova tangibile.

Ma adesso è arrivato un altro nodo al pettine, ovvero, quello di come partire. Se avete tanti impegni, al rientro dal lavoro siete davvero stanchi e, soprattutto, state risparmiando un po' di soldi, esiste un metodo che vi consenta di imparare una lingua straniera in poco tempo senza doversi per forza di cose svenare o sdoppiare?

Ma certo che sì ed il portale www.italki.com è qui apposta per dimostrarvelo! Con i suoi innumerevoli studenti ed i tanti insegnanti madrelingua certificati, potrete scegliere tra più di 150 lingue diverse da imparare direttamente da casa vostra ammazzando così tempo e spese.

Inoltre sarà anche possibile mantenersi in costante allenamento, partecipando assieme agli altri studenti alla divertente e attiva community di italki.

Sia che vogliate apprendere una lingua straniera per esigenze che di lavoro, di studio o volete fare semplicemente pratica di conversazione, ricordatevi che “non si tratta solo di imparare le lingue. italki significa acquisire una solida formazione, aprire i tuoi orizzonti ed entrare in contatto con persone interessanti provenienti da tutto il mondo”.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium