/ Sanità

Sanità | 07 dicembre 2021, 18:02

Savona, 19 nuovi medici hanno prestato giuramento. 21 raggiungono i cinquant'anni dalla laurea

Lo scorso 4 dicembre le cerimonie per i laureati nell'ultimo triennio. Un riconoscimento anche a chi ha raggiunto il prestigioso traguardo di carriera dal 2018 ad oggi

Savona, 19 nuovi medici hanno prestato giuramento. 21 raggiungono i cinquant'anni dalla laurea

Giornata di celebrazioni quella dello scorso sabato 4 dicembre per l'Ordine dei medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Savona, che sono tornati a celebrare, dopo diversi mesi in cui la pandemia da Covid ha costretto a più rinvii della gio, due importanti cerimonie.

Nella mattinata hanno prestato giuramento i medici laureati dal 2019 al 2021. Nel totale, nel medesimo lasso di tempo, in Medicina e Chirurgia o in Odontoiatria a conseguire la laurea sono stati 88 studenti.

Ampia la partecipazione di giovani laureati accompagnati da familiari all'evento a cui ha dato introduzione il presidente Omceo Savona, il dottor Luca Corti, seguito poi dagli interventi del tesoriere, il dottor Federico Baricalla, del vice presidente, il dottor Edmondo Bosco, dei consiglieri Lara Bricco, Viviana Panunzio e Renato Giusto.

Anche i neo dottori hanno potuto dire alcune parole sulle proprie future speranze e sulle motivazioni per cui hanno scelto la facoltà di Medicina, prima della lettura del giuramento da parte della dottoressa Alice Boetto.

I medici che hanno giurato sono stati: per l'anno 2019 Federico Baccino, Beatrice Ballico, Deborah Bianco, Roberto Bova, Arjola Feta, Lisa Lanteri, e Florina Feta; per l'anno 2020 Chiara Baccino, Caterina Baldovino, Alessandra Bocchio, Alice Boetto, Ambra Comune, ed Elisa Morganti; per il 2021 Maddalena Altamura, Anna Arecco, Elena Bogliacino, Daniele Bruzzone, Valentina Calamano ed Elisa di Matteo.

Nel pomeriggio, invece, si è tenuta, sempre nella sede ordinistica, la cerimonia di premiazione dei medici che hanno raggiunto il traguardo dei 50 anni dalla laurea.

Dopo brevi introduzioni del presidente Corti e dei consiglieri presenti, ossia il segretario Teresiano Defranceschi, il tesoriere Baricalla, il vice presidente Bosco e il consigliere Gianluigi Bocchio, sono stati premiati: il dottor Giuseppe Giasotto (anni 1968-2018); i dottori Giampiero Carcheri, Gian Luigi Dante, Paolo Foscolo e Vittorio Penè (anni 1969-2019); i dottori Giancarlo Bolla, Pierino Buscaglia, Antonio Fibbi, Giudici, Antonio Cipriani, Maria Gabriella Peluffo, Sergio Romero, Giorgio Sambarino e Daniele Schivo (anni 1970-2020); e infine i dottori Cesare Badoino, Stefano Bosio, Silvano Casella, Antonio Maria Ferro, Giorgio Menardo, Giuseppe Santoro e Mario Spano (anni 1971-2021).

A ognuno  di loro sono state consegnate una targa ricordo e una pergamena, ed è stato chiesto di fare una breve dichiarazione in merito alla professione da loro svolta. Ciascuno di loro ha raccontato episodi, esperienze, riflessioni e alcuni hanno anche presentato proposte tutte molto interessanti e toccanti.

"Abbiamo avuto come ospiti sabato pomeriggio medici che davvero hanno scritto pagine importantissime della storia della medicina della nostra provincia e che ringraziamo con il cuore. Un saluto a loro e un augurio di buon lavoro buona fortuna ai giovani laureati" afferma il dottor Luca Corti.

Le prossime giornate saranno celebrate nella seconda metà del mese di gennaio 2022.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium