/ Economia

Economia | 05 gennaio 2022, 15:37

Carige: rappresentante azionisti ricorre in appello contro sentenza su aumento di capitale

Michele Petrera, rappresentante comune degli azionisti di risparmio, ricorrerà in Appello impugnando le due sentenze del Tribunale di Genova

Carige: rappresentante azionisti ricorre in appello contro sentenza su aumento di capitale

Ricorrerà in appello impugnando le due sentenze di primo grado del Tribunale di Genova Michele Petrera, rappresentante comune degli azionisti di risparmio di Banca Carige.

Le due sentenze contestate da Petrera non hanno accertato l'illegittimità dell'aumento di capitale, della conversione e del raggruppamento forzoso delle azioni di risparmio.

Sembra, intanto, che l'offerta non vincolante di BPER si sia arenata e il ricorso in appello degli azionisti di risparmio rende la partita ancora più complicata.

Ora si dovrà stabilire se Banca Carige dovrà risarcire gli azionisti di risparmio

Il tutto mentre l'offerta di BPER che prevedeva l'acquisto dell'88,3% delle azioni ordinarie di Banca Carige al prezzo simbolico di 1 euro; a fronte di una ricapitalizzazione a carico del Fitd di un miliardo sembra stia perdendo interesse.

Denaro che, nella strategia di Bper serve per alzare il livello di patrimonializzazione (Cet1) di Banca Carige dal 9,5% al 13,6% dell'istituto modenese, fronteggiare gli esuberi e ripulire il portfolio crediti.

Ma se le big del settore, come Intesa e Unicredit, appaiono disposte a qualche sacrificio pur di dare una sistemazione definitiva a Banca Carige, più freddi sarebbero i piccoli istituti che aderiscono al Fitd, in cui prevale la preoccupazione per le ricadute sui propri bilanci.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium