Leggi tutte le notizie di #ILBELLOCISALVERÀ ›

#ILBELLOCISALVERÀ | 18 aprile 2022, 12:22

Millesimo, piccola perla della Liguria, patria del tartufo ligure, seconda classificata a “Il Borgo dei Borghi 2022”

Un risultato straordinario per il piccolo borgo tra i più belli d’Italia, ricco di storia e fascino. Le meravigliose attrattive: ecco perché inserirla tra le mete dei nostri viaggi

Millesimo, piccola perla della Liguria, patria del tartufo ligure, seconda classificata a “Il Borgo dei Borghi 2022”

Foto da pagina Facebook Wild Bormida

Questa settimana vi porto in un luogo magnifico: tappa a Millesimo, in Valbormida, per la rubrica #ILBELLOCISALVERÀ. Millesimo, annoverato nel circuito dei Borghi più belli d’Italia e culla del tartufo per l’intera Liguria, pregiatissimo e apprezzato in tutta Italia, ieri sera, 17 aprile,  si è aggiudicato un ottimo secondo posto alla sfida “Il Borgo dei Borghi 2022”, lanciata dal programma televisivo di Rai3 Kilimangiaro, preceduto da Soave (Verona).

Venti i borghi in gara, tutti splendidi, ricchi di storia e infinita bellezza. “Un risultato straordinario che conferma l’amore e l’attaccamento al nostro territorio. Va considerato infatti che eravamo in competizione con borghi meravigliosi e alcuni di loro sono parte di regioni molto grandi, rispetto alla nostra piccolissima Liguria – mi spiega il sindaco Aldo Picalli, con cui ho fatto proprio stamani una bella chiacchierata -. Noi abbiamo fatto una grande lavoro di squadra, di concerto con la Regione e la Provincia, con il coinvolgimento di tutti i comuni vicini e dei cittadini che ci hanno sostenuto per arrivare a questo ottimo risultato”.

Ho colto una grandissima gioia e orgoglio sincero nelle parole del sindaco Picalli, che proseguendo nella chiacchierata mi ha raccontato con simpatia che “ieri sera, man mano che in tivù venivano annunciati i nomi dei borghi, ovviamente partendo dalla ventesima posizione, vedendo che il nome di Millesimo non arrivava, il tifo si faceva sempre più intenso e la speranza saliva. Sembrava di essere alla finale dei mondiali di calcio, non ci sembrava vero e, proprio alla fine, viene nominato il nostro amato borgo di Millesimo, che si è piazzato al secondo posto e noi siamo felicissimi. Ho ricevuto messaggi e telefonate di congratulazioni fino alle 2 di notte. Ora penseremo al modo in cui festeggiare: se lo merita il borgo e anche i meravigliosi cittadini”.

Un borgo incantevole e fascinoso  in provincia di Savona, ricco di tradizione, storia, cultura e paesaggi naturali. Appena entrati nel piccolo centro storico, ci si immerge davvero in un’atmosfera medievale che rapisce.

Sono tante le meraviglie da visitare, come il Ponte fortificato della Gaietta, noto anche come “Ponte vecchio”, un raro esemplare in Italia ancora ben conservato. Edificato nel XII secolo, ospita una torretta, avamposto di sorveglianza per accedere al borgo. Andando nel cuore del piccolo paese, il Palazzo comunale, che un tempo fu dimora signorile della famiglia Del Carretto, con splendide sale decorate, armature, scudi e alabarde e una bellissima torre merlata rialzata nel corso del XIX secolo. Non può mancare una visita a Villa Scarzella, altro luogo simbolico, dimora costruita nel 1855, circondata da un magnifico parco, che ospita al suo interno il Museo Napoleonico. L’imperatore francese fu infatti protagonista di un episodio storico importante per Millesimo. Casa della Fondazione è un’altra tappa imprescindibile, nei pressi del Ponte della Gaietta. Sotto al suo portico, il 9 novembre 1206 veniva siglato l’atto di fondazione del nuovo borgo di Millesimo, grazie alla firma del marchese e signore del feudo Enrico II Del Carretto. Come in ogni località italiana, anche a Millesimo si trovano diverse chiese ricche di tradizione e storia, come quella di Sant’Antonio Abate, di Santa Maria, di San Rocco, di San Michele Arcangelo, in frazione Acquafredda, il Santuario di Nostra Signora del deserto, nella medesima località, e il Monastero di Santo Stefano.

Poco fuori da Millesimo, una suggestiva zona boschiva che trova riparo nell’Area Protetta del Parco naturale regionale del Bric Tana Valle, imperdibile per chi ama le camminate e le “biciclettate” tra i meravigliosi scorci naturali.

Millesimo è anche patria e portavoce della tradizione legata al tartufo ligure, di cui andiamo particolarmente fieri. Ogni anno l’antico borgo ospita infatti la 'Festa nazionale del tartufo della Valbormida', imperdibile per tutti gli appassionati", conclude il sindaco di Millesimo. La qualità del terreno, le condizioni ambientali e climatiche fanno sì che questo prodotto sia uno fra i più pregiati d'Italia e rende la Valbormida la culla del tartufo per l'intera Liguria. Quest’anno, la 30esima edizione di questo importantissimo evento si terrà dal 30 settembre al 2 ottobre.

Sono tanti i motivi per fare una visita in questa piccola perla della nostra Liguria di collina e sicuramente, dopo il secondo posto ottenuto alla sfida “Il Borgo dei Borghi”, saranno tanti i viaggiatori che la inseriranno tra le mete del cuore.
#ILBELLOCISALVERÀ

Maria Gramaglia

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

domenica 12 giugno
domenica 05 giugno
domenica 22 maggio
domenica 15 maggio
domenica 08 maggio
domenica 01 maggio
domenica 10 aprile
domenica 03 aprile
domenica 27 marzo
domenica 20 marzo
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium