ELEZIONI COMUNE DI CAIRO MONTENOTTE
ELEZIONI COMUNE DI BORGHETTO
 / Economia

Economia | 10 maggio 2022, 18:54

Le donne non possono gestire i soldi? A Varigotti un incontro per sfatare questo tabù

Evento il 13 maggio al "Centro Civico Fontana" con la sezione locale di Fidapa - BPW International

Le donne non possono gestire i soldi? A Varigotti un incontro per sfatare questo tabù

L’associazione Fidapa di Finale Ligure con la sua presidente Maria Gabriella Tripepi promuove un evento circa un tema molto sentito da lei e le sue associate: l’indipendenza economica femminile come strumento di emancipazione e libertà.

"Viviamo in una società che considera ancora le donne poco adatte alla gestione dei soldi e meno inclini a maneggiare i numeri - spiega Tripepi - Culturalmente per una donna parlare di denaro è ancora visto come sconveniente e poco opportuno, poiché arriviamo da una storia che fino a poco tempo fa considerava illegale per una donna possedere beni e soldi a proprio nome".

Secondo quanto evidenziano da dati ricavati dal Sole24ore, il 37% delle donne in Italia non possiede un conto corrente. Una percentuale che raggiunge la totalità parlando di coloro che hanno un livello culturale definito "basso". Inoltre, le donne in Italia guadagnano circa 3.000 euro in meno all’anno in media rispetto ai colleghi maschi a parità di posizione lavorativa.

"Questa fotografia non ci parla solo di un fenomeno di iniquità e di svalutazione del lavoro femminile, ma ci dice soprattutto che molte donne non possiedono un’indipendenza. Un fenomeno che nei peggiori dei casi sfocia in una forma di subdola e poco vista violenza di genere" aggiunge Tripepi.

L’obiettivo del corso, diviso in due livelli base e avanzato, è quello di mostrare alle donne con parole semplici e metodi concreti come gestire le proprie entrate attraverso un cambio di mentalità che le vede protagoniste attive del processo di risparmio e cura dei propri interessi.

Nel primo livello del corso la dottoressa Elisabetta Galeano, money coach di professione, presenterà in modo semplice ed efficace cosa sono davvero i soldi e le strategie per amministrarli con consapevolezza tenendo conto delle nostre esigenze quotidiane.

Nella seconda parte della mattinata la consulente assicurativa dottoressa Michela Dassano punterà il riflettore sull’importanza di proteggere il proprio denaro e di conseguenza di preservare il nostro valore intrinseco di persona con dei diritti.

Nella seconda parte pomeridiana dalle 17.00 la dottoressa Paola Maria Saviozzi, consulente finanziaria, ci aprirà la finestra della finanza al femminile, con uno sguardo sul mondo degli investimenti così importante per fare imprenditoria. Seguirà un ulteriore intervento mirato della Dassano sugli strumenti utili a proteggere il patrimonio.

"Crediamo molto in questo progetto e lo abbiamo voluto fortemente - dice Tripepi - sentiamo che la strada giusta verso l’emancipazione l’uguaglianza passi attraverso l’aiutare le donne ad aiutarsi da sole".

"Inoltre siamo anche molto contente che il corso cada nella stessa settimana del Salone del Risparmio di Milano, dove la Ministra delle Pari Opportunità introdurrà argomenti a noi cari come la certificazione di parità di genere nelle aziende. Sentiamo di essere sulla strada giusta seguendo le indicazioni della Banca d’Italia e del Comitato Nazionale per l’Educazione Finanziaria sull’importanza di promuovere l’educazione finanziaria al femminile" aggiunge.

Il corso, alla sua prima edizione, ha suscitato consenso e interesse ed è per questo che il Comune di Finale Ligure, il Centro Antiviolenza Artemisia Gentileschi e lo Sportello Antiviolenza Alda Merini hanno ritenuto importante dare il proprio patrocinio.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium