/ Economia

Economia | 18 giugno 2022, 07:00

I migliori consigli di home staging per vendere casa facilmente

Quando decidiamo di vendere casa, preparare e decorare l’immobile al meglio è cruciale per concludere la compravendita velocemente e a un prezzo vantaggioso

I migliori consigli di home staging per vendere casa facilmente

Quando decidiamo di vendere casa, preparare e decorare l’immobile al meglio è cruciale per concludere la compravendita velocemente e a un prezzo vantaggioso. L’home staging, che consiste in una vera e propria “messa in scena” della casa per presentarla nella luce migliore, è quindi un passaggio da non trascurare. Ma niente panico: non serve spendere cifre folli e trascorrere giornate intere tra i preparativi. Con alcuni consigli mirati, basteranno pochi accorgimenti per una casa accogliente e irresistibile, che conquisterà i possibili acquirenti al primo sguardo.

1. Le grandi pulizie

Sembrerà scontato, ma ripeterlo non guasta: durante le visite dei potenziali compratori in casa non deve restare un granello di polvere. Muri ingrigiti e aloni gialli in bagno sapranno dissuadere chiunque, quindi meglio darci dentro con l’olio di gomito. Facciamo attenzione anche ai dettagli che possono passare inosservati, come i battiscopa e le maniglie delle porte. Presentare ai visitatori ambienti immacolati è fondamentale per vendere casa al miglior prezzo, insieme all’assistenza di un agente immobiliare esperto che farà la sua parte nella valutazione dell’immobile e nella negoziazione.

Ricordiamo però di non esagerare con detergenti profumati e fragranze per ambiente: alcune persone ne sono infastidite, altre potrebbero pensare che stiamo cercando di nascondere qualcosa.

2. Rimuovere elementi personali

Quando un potenziale compratore visita un immobile per la prima volta, vuole poter immaginare come sarà viverci e sentirsi a casa tra quelle mura. Possiamo facilitare il suo sogno a occhi aperti eliminando tutti quegli elementi personali che lo riporterebbero immediatamente con i piedi a terra. Foto di famiglia, souvenir di viaggio, gadget della squadra del cuore e decorazioni dal gusto unico dovranno essere riposti in un cassetto almeno per qualche ora.

3. Aggiungere qualche specchio

Uno specchio è perfetto per decorare in modo elegante, e al tempo stesso aiuta a far sembrare più spaziosa anche una stanza un po’ angusta. Dona inoltre maggiore luminosità, soprattutto se posizionato in modo strategico dal lato opposto rispetto a una finestra. Se abbiamo pareti spoglie, e nessun quadro adatto a dare un tocco di colore, basta scegliere un bello specchio di seconda mano e il gioco è fatto.

4. Più luce con le tende giuste

L’illuminazione giusta ha un ruolo cruciale durante la visita dei possibili acquirenti. Per valorizzare al massimo la luce naturale, cambiare le tende potrebbe essere un utile accorgimento. Sono bandite le tende scure e pesanti, magari in velluto, che sembrano uscite da un film dell’orrore. Da preferire invece tessuti chiari e leggeri per una stanza che appare subito più ariosa e accogliente. Meglio ancora se scegliamo una tenda lunga che tocca il pavimento, facendo sembrare più alti i soffitti.

5. Riorganizzare le librerie

Durante il lockdown, le librerie da sfondo sono diventate un must durante ogni collegamento via Zoom in diretta TV con opinionisti, esperti o consulenti. Abbiamo quindi imparato che questo oggetto di arredamento ha enormi potenzialità, che durante le visite a un immobile in vendita dovremmo sfruttare al massimo. La differenza è che in questa situazione non serve dimostrare lo spessore delle nostre letture, bensì concentrarci sul fattore estetico. Rimuoviamo quindi circa un terzo dei libri, e sistemiamone alcuni in orizzontale per un effetto a contrasto. Aggiungiamo poi oggetti di design, stampe artistiche e soprammobili eleganti a intervallare i libri, creando nella stanza un angolo pieno di carattere che si fa notare.

6. Un bagno da hotel

Il bagno è spesso più difficile da decorare, e a volte rischia di diventare il punto debole dell’home staging. Pensiamo quindi alla stanza da bagno di un hotel e prendiamo ispirazione. Un set di asciugamani puliti, rigorosamente monocromatici, una saponetta nuova e un vaso con qualche fiore possono bastare per fare la differenza.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium