/ Attualità

Attualità | 22 giugno 2022, 18:05

Emergenza idrica, anche a Varazze attiva l'ordinanza anti sprechi d'acqua

Vietato l'utilizzo delle docce in prossimità della battigia o del trespolo di salvataggio, per il riempimento piscine, il lavaggio di mezzi e imbarcazioni

Emergenza idrica, anche a Varazze attiva l'ordinanza anti sprechi d'acqua

Come a Sassello, Stella, Calizzano e Giusvalla, anche Varazze ha deciso di dar vita ad un'ordinanza per evitare gli sprechi dell'acqua.

La crisi idrica sta infatti diventando un problema nazionale e anche il savonese sta pagando le conseguenze della mancanza di precipitazioni con alcuni sindaci che stanno adottando le ordinanze per limitare il consumo.

Da lì la decisione anche del sindaco varazzino Luigi Pierfederici di intervenire sia per l'andamento climatico degli ultimi mesi che per la nota di ieri di Ireti che ha riscontrato attualmente ingenti criticità di approvvigionamento dell'acquedotto che alimenta tutto il comune, invitando l'amministrazione comunale a adottare i provvedimenti finalizzati all'eliminazione degli sprechi e al contenimento dei consumi.

Il primo cittadino ha così ordinato a tutti gli utenti del Comune di Varazze, con decorrenza immediata e fino al giorno 31 agosto 2022, di astenersi dall'utilizzare l'acqua potabile per il riempimento piscine e impianti simili, non di pubblico utilizzo; il lavaggio di autoveicoli, cicli, motocicli, ad esclusione delle ditte di lavaggio mezzi autorizzate; il lavaggio di imbarcazioni, natanti in genere, ad esclusione delle ditte autorizzate e il divieto di utilizzo delle docce in prossimità della battigia o del trespolo di salvataggio.

Inoltre è stato chiesto di limitare al minimo l'irrigazione di giardini privati e orti, indispensabile a garantire l'integrità delle specie vegetali, evitando di impiegare acqua potabile nelle ore comprese tra le 7:00 e le 22:00.

L'ordinanza inoltre "raccomanda di utilizzare l'acqua erogata dall'acquedotto comunale esclusivamente per i fini domestici, con l'accortezza di limitarne il consumo allo stretto necessario, in particolare si invitano i concessionari degli stabilimenti balneari a sensibilizzare la clientela al fine di limitare il più possibile l'uso di acqua potabile fornita dal civico acquedotto".

"Cerchiamo di collaborare tutti rispettando i contenuti dell'ordinanza evitando sprechi di una delle risorse più importanti che abbiamo, soprattutto in questo momento" ha detto il sindaco Luigi Pierfederici.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium