/ Cronaca

Cronaca | 18 agosto 2022, 15:51

Ceriale, nuovo blitz dei carabinieri nell'Area T1: 8 cittadini stranieri irregolari denunciati

Diversi i reati contestati, dalla detenzione di droga ai fini di spaccio ad altri contro persone o il patrimonio. In un caso individuato anche un furto d'energia elettrica

Ceriale, nuovo blitz dei carabinieri nell'Area T1: 8 cittadini stranieri irregolari denunciati

Nuova ispezione all’alba di questa mattina (18 agosto, ndr) da parte dei carabinieri di Ceriale, supportati dalla sezione operativa e radiomobile della Compagnia di Albenga e in collaborazione con le polizie locali cerialese e di Loano, all'interno del complesso edile noto come “Area T1” nell'ambito dei servizi di controllo delle aree degradate e abbandonate, spesso rifugio di sbandati e spacciatori.

Le operazioni, durate alcune ore, hanno permesso di individuare alcuni nascondigli utilizzati sia come bivacco dagli extracomunitari, sia per nascondere sostanze stupefacenti e merce rubata.

A conclusione della bonifica sono stati identificati 8 cittadini stranieri di nazionalità marocchina, irregolari sul territorio nazionale, tutti noti alle forze dell’ordine per aver commesso reati contro la persona, il patrimonio e alla legge sugli stupefacenti, che bivaccavano all’interno di alcune stanze del complesso, munite, in alcuni casi, di porte in legno con lucchetto.

I soggetti sono stati tutti accompagnati in caserma per le attività di fotosegnalamento e, al termine degli accertamenti, sono stati tutti denunciati per occupazione e invasione di terreni ed edifici, irregolarità all’ingresso sul territorio nazionale.

A uno di loro contestati anche reati di furto d'energia elettrica, ricettazione di merce rubata e detenzione finalizzata allo spaccio di 47 grammi di hashish.

I controlli delle aree abbandonate e degli stabili in disuso sono costantemente monitorati dai carabinieri della compagnia di Albenga al fine di un controllo capillare del territorio.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium