Attualità - 02 agosto 2017, 16:16

Eliminata la clausola Parity Rate per gli alberghi

Si apre la possibilità da parte degli hotels di pubblicare sul sito internet condizioni preferenziali rispetto a quelle pubblicate sui portali di prenotazione

Eliminata la clausola Parity Rate per gli alberghi

Apprendiamo giusto in queste ore dichiara Roberto Necci , CEO della Necci Hotels dell'approvazione in via definitiva dal Senato del disegno di legge sulla concorrenza e quindi della possibilità da parte degli hotels di pubblicare sul sito internet condizioni preferenziali rispetto a quelle pubblicate sui portali di prenotazione; finalmente continua Roberto Necci la possibilità per noi albergatori di poter offrire ai nostri clienti, ovvero coloro i quali si rivolgono a noi direttamente delle condizioni migliorative e quindi porre in essere condizioni a vantaggio del libero mercato, senza vincoli o condizionamenti vari.

Un provvedimento che oggi arriva a conclusione, ma che non va dimenticato ha avuto una gestazione molto lunga, circa 2 anni, e che finalmente ha adeguato il nostro paese agli altri competitors europei ( Germania e Francia in primis ) che intervennero già tempo fa; noi, continua Necci che amiamo il libero mercato intravediamo spazi ulteriori anche per l'ingresso di nuovi competitors nell'ambito degli operatori on line; il nostro gruppo già da questo mese di agosto, sia negli hotels di proprietà che quelli gestiti ed in consulenza adeguerà la sua tariffazione on line con iniziative dedicate a questo segmento; prevediamo una crescita importante di questo canale già dai prossimi giorni, grazie anche alla comunicazione della Federalberghi che è la vera vincitrice di questa battaglia.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
SU