Politica
martedì 05 settembre 2017, 13:15

Savona, 14 studenti in partenza in Erasmus a Granada

I ragazzi dell'Its faranno uno stage di tre mesi in aziende a Granada, il progetto ha il sostegno del programma Erasmus+

"L'attenzione verso i nostri ragazzi è un leitmotiv della nostra amministrazione, sono veramente orgogliosa di poter salutare questi ragazzi che partono per tre mesi a metà settembre in Spagna. Andranno a apprendere nuove tecnologie e completare il loro corso di studi, spero che tornino a Savona e possano a mettersi a servizio di questa città". Così ha aperto la conferenza stampa nella Sala Rossa del Comune di Savona il Sindaco Ilaria Caprioglio, salutando i 14 studenti dell'Its che partiranno il 17 di agosto per uno stage a Granada. 

  

Il progetto che ha il sostegno del programma Erasmus+ Azione KA103 vedrà impegnati gli studenti dell'Its (Istituto a Tecnico Superiore per l'Efficienza Energetica) in un percorso di specializzazione post diploma in questo caso a Granada in Spagna per la durata di 3 mesi. 

"L'Erasmus è un programma europeo che finanzia la Comunità Europea per i giovani, gli adulti e le scuole - dice Davide Pesce, progettista Erasmus+ - in questo cofinanzia una mobilità per 14 ragazzi dell'Its con una spesa di circa 28.000 euro e faranno 480 ore di stage. Per il 50% mettono in pratica le attività che hanno fatto a scuola e per il restante 50 è una possibilità importante di lavorare e vivere all'estero".

"Il progetto relativo all'Its è una formazione post secondaria, post diploma biennale -spiega il professor Franco Lolli, responsabile organizzativo Its Efficienza Energetica - che prevede un monte ore di 1850 ore, dedicate tutte alle tecnologie, all'innovazione e alla industrializzazione dell'efficientamento energetico. 1250 ore di lezione teoriche sono state fatte da docenti dell'università, della scuola di riferimento e da esperti di azienda, 600 ore invece sono di stage dove gli studenti svolgeranno Erasmus all'estero presso aziende che lavorano nell'ambito dell'efficientamento energetico".

  

"Ben venga un'esperienza fuori dal territorio nazionale - dice Simona Saccone, nuova Presidente di Spes - tornerete con nuova linfa vitale per arricchire le nostre aziende".

La Fondazione Its è costituita dai seguenti Enti: Istituto Ferraris-Pancaldo, Spes, Università degli Studi di Genova, Provincia di Savona, Comune di Savona e Unione Industriali Provincia di Savona e Alessandro Berta, presidente Its e direttore Unione Industriali Savona ha voluto salutare i ragazzi in partenza: "Vi auguro una buona permanenza, portate a casa il massimo possibile, avevamo iniziato tre anni fa a Berlino, Praga e Cracovia, un rapporto costante con gli altri è fondamentale nel bagaglio che uno si porta dietro per il futuro professionale, spero che tutti possano trovare opportunità di lavoro".

Ha concluso l'incontro, dopo le parole di uno studente prossimo alla partenza, l'Assessore alle politiche giovanili Barbara Marozzi: "Siamo contenti per i ragazzi e orgogliosi di questo progetto, questo è il secondo anno e possiamo annunciare che sarà finanziato anche per la prossima annata, si tratta di un ottimo traguardo a favore dei giovani savonesi".

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
SU