- 18 maggio 2018, 07:30

Albisola, incontro Orsi-cittadini: un'ordinanza per limitare il traffico pesante nelle ore critiche (VIDEO)

Nella serata di ieri si è svolto un incontro molto partecipato da parte dei cittadini i quali hanno rivolto diversi quesiti al sindaco di Albisola sul problema del traffico

Albisola, incontro Orsi-cittadini: un'ordinanza per limitare il traffico pesante nelle ore critiche (VIDEO)

Regolamentare il traffico pesante, in alcuni orari della giornata. Questa l'idea lanciata dal sindaco di Albisola Superiore Franco Orsi nell'incontro con i cittadini di ieri sera nella sede degli alpini organizzata dai comitati "Albisola Vivibile" e "Albisola Luceto sostenibile".

Un incontro molto sentito e partecipato che si è concentrato sul problema del traffico ad Albisola e soprattutto su Corso Mazzini  e Corso Ferrari dove ha perso la vita Ilvana Giusto investita da un camion.

Lo scorso 3 maggio i cittadini erano scesi in strada e con una protesta pacifica avevano bloccato la zona in questione, fermando i camion con un passaggio continuato sulle strisce pedonali, successivamente era partita anche una petizione sulla questione che ha avuto un grande seguito. 

Tanti i temi su cui i cittadini si sono concentrati chiedendo risposte al loro primo cittadino a cominciare dalla tanto attesa proposta di chiedere di non far passare più i mezzi pesanti nel centro cittadino ma farli uscire a Savona, chiedere l'appoggio di Albissola Marina, girare il casello albisolese o riproporre quello di Albamare (bocciato dall'amministrazione savonese).

La scelta più probabile sembra essere quella di aspettare l'inaugurazione dell'Aurelia bis anche se molti cittadini sembrano essere preoccupati per una difficile situazione della viabilità che potrebbe poi concentrarsi su Luceto. 

E' intervenuto durante l'incontro anche un ex camionista che ha illustrato il perchè i camion escono ed entrano dall'autostrada ad Albisola invece che a Savona, spiegando che questa scelta di convenienza economica oltre che derivante dalle problematiche tempistiche.

"Si arriva come sempre rispetto a questo tema alle due questioni, quelle dei tempi medi e lunghi per avere infrastrutture che ci salvino dall'aggressione del traffico e cercare soluzioni per l'immediato. L'amministrazione ha preso l'impegno di fare quello che può perchè questo tema abbia almeno una riduzione dal punto di vista della problematica immediata" spiega il sindaco Orsi.

"L'Aurelia bis è a un anno e poco più dalla conclusione ma abbiamo però in certi orari la necessità di trovare un modo per regolamentare il traffico e evitare che in quegli orari, quelli in cui Albisola è più intasata ci sia il traffico pesante che diventi un elemento di aggravio della sicurezza urbana e di impossibile vivibilità per il paese, siamo orientati a raccogliere tutti i documenti necessari per fare i provvedimenti motivati che si ritiene che i sindaci possano fare sentiremo proprio loro e la Prefettura in modo da limitare negli orari peggiori il traffico pesante" continua il primo cittadino.

"Il sindaco Orsi ha proposto questa ordinanza, è' un buon risultato ma il Prefetto  Cananà può non accettare questa sua decisione, può chiedere dei chiarimenti e impugnarla, alla base di tutto c'è un movimento di persone, tanti hanno partecipato ieri sera e il numero enorme di firme che si stanno raccogliendo sono un segnale importante, la situazione non sopporta più questo traffico" spiega Flavio Beltrami, rappresentante del comitato Albisola Vivibile.

"Lo spostamento del casello è un palliativo, noi vorremmo che il problema si sposti su Savona, hanno sempre scaricato su Albisola il problema, chiediamo che si assumano le loro responsabilità e che risolvano la situazione" conclude Beltrami.

Non sono mancati gli attacchi alla polizia municipale per una maggiore attenzione sul tratto incriminato, la questione dell'inquinamento dei gas di scarico con il possibile spostamento della colonnina da via 8 maggio a corso Mazzini da segnalare inoltre che a breve verranno forniti i dati sui sensori conta auto e mezzi pesanti per una settimana installati nella zona contestata.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
SU