/ Speciale elezioni Finale Ligure

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Speciale elezioni Finale Ligure | 11 maggio 2019, 08:30

Teatro Aycardi di Finalborgo, Paolo Folco (Lista Gualberti Sindaco): "Ora che riapre è fondamentale che rimanga nelle mani della cittadinanza"

Folco: "No a bandi diretti nei primi anni in modo che possa rientrare nella vita quotidiana del paese e sollecitarne le iniziative"

Teatro Aycardi di Finalborgo, Paolo Folco (Lista Gualberti Sindaco): "Ora che riapre è fondamentale che rimanga nelle mani della cittadinanza"

Paolo Folco, candidato per la Lista Gualberti Sindaco, commenta così la riapertura del Teatro Aycardi: "Finalmente riapre il teatro Aycardi di Finalborgo.

Venerdì 17 maggio (è concessa la pausa scaramantica) si terrà un concerto aperto al pubblico che lo ricollocherà al centro della vita culturale  non solo del rione ma dell’intera città.

Ricordo ancora visite, mostre e concerti che pochi anni fa avevo organizzato insieme ad amici ed associazioni. All’epoca avevamo un teatro al grezzo, prima dell’avvio dell’ultimo lotto di lavori. Adesso ha tutto un altro significato, siamo alla riapertura definitiva, alla rinascita che tutto il paese ha atteso per anni.

Uscito dalla vita pubblica cittadina nel 1965 è solo dal 2004 che è iniziato il recupero durato fino ad oggi, e che ha visto impegnate amministrazioni di vario colore politico (l’ultima di Cervone, le due di Richeri e quella di Frascherelli).

Curiosamente la mostra “Il marchese ritrovato” del 2004 che ha sancito l’avvio del recupero, come oggi capitava nel pieno della campagna elettorale e quindi per evitare polemiche tra i vari candidati sindaco (comunque in sala) la presentazione era stata affidata ad un qualificatissimo soggetto terzo: il critico d’arte Silvio Riolfo Marengo.

L’auspicio è che il teatro torni a rifiorire come una volta ridando impulso e vivacità alla nostra comunità, contribuendo a rafforzarne la proposta culturale perché cultura vuol dire anche riscoperta dell’identità e dello spirito di un luogo .

A tal fine sarà fondamentale che il teatro resti nelle mani della cittadinanza, quindi senza bandi diretti almeno nei primi anni, in modo che possa pienamente rientrare nella vita quotidiana del paese e sollecitarne le più disparate iniziative che sono sinonimo di freschezza e vitalità ma anche di quel senso di appartenenza che spesso si tende a perdere quando mancano i luoghi simbolo, soprattutto in centri dalla forte caratterizzazione turistica.

In un recente passato mi ero già espresso su questa questione ma adesso è prematuro parlarne o dividersi sulle posizioni che riguardano la futura gestione.

Venerdì 17 maggio il teatro Aycardi riapre definitivamente e a Finale Ligure si riaccende un faro".

CSPE

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium