Leggi tutte le notizie di A PROPOSITO DI... ›

A proposito di... | 27 febbraio 2021, 10:30

Fornaci, la sedicente passeggiata cancella novanta parcheggi

Se l’iniziativa aveva fini elettorali, l’effetto è stato quello di un boomerang

Fornaci, la sedicente passeggiata cancella novanta parcheggi

Sono iniziati i lavori della prima passeggiata ad ostacoli che si conosca: quella che unirà, si fa per dire, le Fornaci a via Nizza. Il progetto è frutto dell’ingegno della precedente amministrazione comunale e quella attuale non ha fatto altro che tirare fuori il progetto da quel cassetto dove era meritatamente finito. Cominciamo con lo spiegare perché sarà “ad ostacoli”. Perché per problemi tecnici la promenade sarà divisa in segmenti non collegati fra loro. In altre parole, percorri cento metri poi la passerella si interrompe, ne percorri cinquanta e si interrompe di nuovo. E così via. Insomma, una roba più per scalatori che per mamme con il passeggino. La passeggiata, in legno, correrà a filo di spiaggia, fino alla prima mareggiata, perché poi le tavole di legno che la compongono le andremo a recuperare sull’Aurelia. I tecnici intervistati dal sottoscritto un paio d’anni fa dissero che sarà a prova di uragano perché agganciata al terreno da palificazioni robustissime.  Vedremo.

Ricordo solo che lo scorso anno le onde scavarono la sabbia fino a far crollare la soletta di uno stabilimento balneare proprio alle Fornaci. E non era un uragano.

Capitolo parcheggi: ne verranno cancellati definitivamente novanta, anche se l’assessore Massimo Arecco garantisce che una quarantina saranno recuperati nell’area di villa Pizzardi. Ora, se il progetto fosse davvero di qualità, il sacrificio avrebbe anche un senso. Oggi, invece, i fornacini vivono questa situazione come un dispetto. Tra l’altro posto in atto senza alcun preavviso. Se l’iniziativa aveva fini elettorali, l’effetto è stato quello di un boomerang.

Bruno Lugaro


Per contattare l'autore, scrivi a lugaro@savonanews.it

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium