Attualità - 03 marzo 2021, 17:03

Turismo, l'appello del Tavolo di Coordinamento savonese: "Preservare i voli dall'estero per essere pronti nel post pandemia"

Incontro con l'Aeroporto di Genova per fare il punto della situazione: "Traffici in calo, servono operazioni mirate per non rimanere tagliati fuori 'dal giro', anche nazionale"

Turismo, l'appello del Tavolo di Coordinamento savonese: "Preservare i voli dall'estero per essere pronti nel post pandemia"

Avviare una stretta collaborazione tra lo scalo aereo più prossimo, quello di Genova, e il comprensorio savonese per rilanciare, non appena le restrizioni imposte dalla pandemia lo permetteranno, il settore turistico provinciale.

Questo era uno dei punti su cui i rappresentanti di diverse associazioni di categoria della provincia riunite dal Tavolo di Coordinamento del Turismo (Federalberghi, Upa, Sib, Fipe, Faita, Fiavet, Silb, Fimaa, Fiaip, Assoturismo, Confagricoltura, Cia e Coldiretti) avevano annunciato in fase di presentazione della loro iniziativa e su cui oggi sono stati mossi i primi passi.

Le sigle hanno così incontrato, in videoconferenza, l’Aeroporto di Genova per avviare un dialogo e trovare quei punti d'incontro per lavorare in sinergia. 

L'ente aeroportuale dal canto suo ha esposto una serie di miglioramenti già apportati all'aerostazione stessa, a partire dalla velocizzazione delle operazioni di imbarco e sbarco, sulla gestione dei bagagli, l'installazione di un "corner Covid-test" e per quanto concerne i trasporti pubblici e un collegamento ancor più veloce col centro città di Genova.

Un bus navetta che dall'aeroporto genovese possa trasportare con regolarità, facilità e convenienza i turisti anche nelle località della riviera savonese è stata invece la richiesta del TCT, anche se a tenere principalmente banco è stata l'analisi dei flussi.

Il traffico di voli e di passeggeri è, manco a dirlo, in forte calo a causa della pandemia, perciò la speranza è che si possano confermare i voli preesistenti anche per la prossima estate. "Per quanto concerne il turismo interno - fanno sapere dal Tavolo del Turismo - sono confermate le linee nazionali che ancora collegheranno Genova a Catania, Palermo, Roma, Napoli, Bari, Brindisi e la Sardegna, mentre le difficoltà maggiori sembrano registrarsi sulle linee internazionali".

La crisi e la conseguente mancanza di passeggeri ha portato infatti, secondo quanto riferito dai responsabili dello scalo genovese, diverse compagnie aeree a cancellare i propri voli: Air France ha cancellato la linea da e per Parigi, Lufthansa manterrà solo i voli su Monaco e non più su Francoforte e così via, mentre KLM manterrà il volo su Amsterdam.

L’Aeroporto sta comunque lavorando per mantenere alcuni altri collegamenti con Madrid e Barcellona, e soprattutto con Mosca, Kiev e Londra e "diventa quindi importante la collaborazione con le realtà turistiche liguri ed in particolare dell'aerea savonese" affermano i rappresentanti degli operatori commerciali savonesi, sottolineato come "inglesi, francesi, russi e ucraini siano stati utili negli anni prima della pandemia per riempire alberghi, ristoranti, case in affitto, agriturismi, generando un'economia davvero interessante".

La preoccupazione è dunque quella di preservare questi voli una volta terminato il periodo di restrizioni e far sì che "quando l'andamento della pandemia consentirà la ripresa del turismo sulla nostra riviera savonese, questi turisti trovino ancora i voli su Genova".

"E' ben noto che diversi territori italiani si stanno muovendo con operazioni di promozione e co-marketing con Paesi stranieri, compagnie aeree, di navi e di pullman - proseguono dal Tavolo del Turismo - La nostra preoccupazione è che la Liguria non ne rimanga tagliata fuori, ovvero che i turisti stranieri tornino sì sulle spiagge italiane, ma non su quelle liguri, proprio per la mancanza di voli".

In quest'ottica il neonato tavolo incontrerà a breve le istituzioni liguri e gli altri attori del turismo internazionale per non lasciare nulla di intentato "nella speranza che tutti, ciascuno per la propria parte, si adoperi con ogni sforzo per una proficua  ripresa del turismo, essenziale per tutta la provincia" concludono.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU