/ Attualità

Attualità | 19 luglio 2021, 16:38

Celle, arriva la "fumata bianca": dal 23 luglio dopo mesi riapre a doppio senso l'Aurelia

Siglata l'intesa tra Anas, impresa e Regione. L'assessore Giampedrone: "Tutti insieme incontro alle esigenze degli automobilisti". I lavori ripartiranno a settembre a pieno regime

Celle, arriva la "fumata bianca": dal 23 luglio dopo mesi riapre a doppio senso l'Aurelia

Dopo diversi mesi e decine di schermaglie, verbali e non, è arrivata la tanto attesa fumata bianca per risolvere una delle maggiori criticità del traffico nel savonese.

Riaprirà infatti venerdì 23 luglio a doppio senso di marcia l'Aurelia all'altezza del Rio Santa Brigida a Celle, nel tratto tra il km 565+120 e il km 565+220, dopo i lavori di ripristino che erano iniziati a ottobre.

A comunicarlo in una nota è stato l’assessore regionale alle Infrastrutture e alla Protezione Civile, Giacomo Giampedrone, dopo l’intesa siglata tra Regione Liguria e Anas per andare incontro alle esigenze degli operatori turistici e delle categorie economiche in vista della ripartenza e della pausa estiva.

Sono soddisfatto che si sia potuto trovare un’intesa tra Anas e l’impresa – spiega l’assessore Giacomo Giampedrone - e che si sia deciso di riaprire a doppio senso e non più a senso unico alternato, in modo da consentire uno sfogo alla viabilità durante tutto il periodo estivo. Tutto questo si è reso necessario per far fronte a una situazione molto complessa dal punto di vista autostradale, in modo da ridurre anche i disagi connessi ai cantieri”.

Mi pare che tutti insieme siamo riusciti ad andare incontro il più possibile alle esigenze degli automobilisti, soprattutto in questo periodo estivo – aggiunge Giampedrone – tenendo conto che anche durante l’apertura a doppio senso di marcia i lavori di consolidamento degli edifici sotto il rio Santa Brigida proseguiranno. Per poi riprendere a pieno regime a metà settembre e concludere definitivamente a novembre le opere di adeguamento idraulico del rio Santa Brigida con l’ultimo posizionamento degli scatolari”.

 

Il sindaco di Celle Caterina Mordeglia venerdì scorso aveva comunque ricevuto da Anas la novità della ripartenza del cantiere cellese che da mesi tiene sotto scacco la viabilità del levante savonese.

Il consulente tecnico del Tribunale di Savona si era espresso quindi positivamente sul progetto di consolidamento delle abitazioni presenti nei pressi del cantiere che avevano subito dei cedimenti e per il quale era stato avviato un contenzioso tra i proprietari e la stessa Anas.

"Il Comune di Celle Ligure ha accolto con favore la ripresa immediata delle lavorazioni evidenziando ad Anas la necessità che venga fornito un cronoprogramma che individui le fasi dell'intervento (con indicazione della data di inizio effettivo sia dei lavori di consolidamento che quelli di adeguamento idraulico) e le indicazioni sulla circolazione stradale" aveva specificato la prima cittadina cellese.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium