Leggi tutte le notizie di #ILBELLOCISALVERÀ ›

#ILBELLOCISALVERÀ | 15 maggio 2022, 08:00

“I Spegassi” di piazzetta Doria: a Finalborgo la straordinaria mostra, avanguardia e libertà attraverso cultura e bellezza

Allestita da Fidapa e curata dall’artista Faè Djéraba, ha comportato un lungo lavoro durato circa 7 mesi. Visitabile fino al 31 maggio presso il Complesso Monumentale di Santa Caterina

“I Spegassi” di piazzetta Doria: a Finalborgo la straordinaria mostra, avanguardia e libertà attraverso cultura e bellezza

Tappa a Finalborgo, uno dei miei luoghi del cuore, per la rubrica #ILBELLOCISALVERÀ, che questa settimana si lascia accarezzare dalle emozioni di una magnifica mostra che racconta un movimento pittorico nato nel finalese negli anni ’70 del Novecento, “I Spegassi”. Un gruppo eterogeneo di artisti, alcuni dei quali non professionisti, in cui, già 40 o 50 anni fa, non c’erano differenze di genere e dove uomini e donne erano liberi di esprimere il proprio talento in modo moderno, ritrovandosi in piazzetta Doria.

Una selezione di lavori de “I Spegassi”, i pittori di piazzetta Doria, ora ci permette di fare un tuffo nel passato per ricordare la storia della loro terra attraverso una mostra allestita, su suggerimento di José Bozzolo, figlia dello “Spegasso” Nico Bozzolo, da Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari) sezione di Finale Ligure e curata dall’artista Faè Djéraba, presso l’Oratorio De’ Disciplinanti, nella splendida cornice del Complesso Monumentale di Santa Caterina a Finalborgo, inaugurata il 6 maggio scorso e che si terrà fino al 31 maggio.

Attraverso un lungo lavoro, durato circa 7 mesi, è stato possibile recuperare un pezzo della memoria e della cultura di Finale Ligure rappresentato dal movimento de “I Spegassi”. Un periodo felice della città, che brillava di una forza incredibile e che, negli auspici delle organizzatrici, potrà tornare, se ci saranno giovani artisti e artiste “ricettivi”, che vorranno raccogliere il testimone. Perché “I Spegassi” sono stati un esempio di avanguardia in tutti i sensi: promuovevano la cultura come mezzo per fare turismo e per avvicinare i giovani, coinvolgendo anche le scuole con laboratori artistici.

Chissà che non si riesca a ricostituire questo movimento, un percorso importante nella storia del nostro territorio, magari con una scuola di pittura”, ha affermato l’assessore comunale Claudio Casanova nel corso dell’inaugurazione. E qui si accende la fiammella della speranza: “È il nostro desiderio – gli fa eco l’artista e curatrice della mostra Faè Djéraba -. Poter far rinascere il movimento, com’era un tempo e come abbiamo voluto rappresentare con l’allestimento di questa mostra, nell’intento di ricostituire l’ambiente di piazzetta Doria”.

“I Spegassi”, attraverso la loro lente emotiva e artistica, hanno lasciato “fotografie” dipinte di un territorio splendido, a tinte tenui, dove tutte le linee sono ammorbidite: le ali dei gabbiani, i profili nebbiosi della Caprazoppa, i paesaggi luminosi e solari. Tramite le loro tele, si coglie l’amore di questo gruppo di artisti per Finale Ligure, con tanti richiami al mare, a cui inevitabilmente appartiene la “gente di Riviera”.

Hanno lasciato una testimonianza straordinaria, ognuno con il proprio stile, la propria sensibilità– spiega la curatrice -. Dietro ogni dipinto, c'è una storia, una famiglia, gioie e purtroppo anche dolori, e ogni lavoro lascia trasparire l’immenso talento che ha animato questi artisti. Mi sono emozionata molto nel vedere tanta bellezza”.

Un vero peccato che questo movimento pittorico, che nella famosa piazzetta ha allestito mostre e collettive fino al 1893/84, abbia cessato l’attività di gruppo perché sfrattato.  Maria Gabriella Tripepi, presidente della sezione finalese di Fidapa, durante l’inaugurazione ha spiegato che “tra progetti dell’associazione c’è quello di portare avanti la storia del territorio, anche attraverso l’attività e le testimonianze de ‘I Spegassi’, per non perdere questo grande pezzo di storia finalese”.

Così, attraverso parole emozionate di giovanissime figlie di Finale, opere meravigliose e mai dimenticate, “I Spegassi” tornano a galla con la loro forza e la voglia di affermare attraverso la cultura un territorio straordinariamente bello quanto poetico. E ora attendiamo un passo successivo: vediamo chi raccoglie il testimone per continuare a seminare bellezza.
#ILBELLOCISALVERÀ

Maria Gramaglia

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

domenica 12 giugno
domenica 05 giugno
domenica 22 maggio
domenica 08 maggio
domenica 01 maggio
lunedì 18 aprile
domenica 10 aprile
domenica 03 aprile
domenica 27 marzo
domenica 20 marzo
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium