/ Speciale elezioni Albenga

In Breve

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Speciale elezioni Albenga | 20 aprile 2019, 23:45

Albenga, l’agrotecnico Gian Guido Restieri: "Con Calleri Sindaco per rilanciare l’agricoltura della piana"

“Ho deciso di partecipare a queste elezioni per dare il mio contributo soprattutto al settore agricolo, in cui studio e lavoro da oltre 30 anni” spiega Restieri

Albenga, l’agrotecnico Gian Guido Restieri: "Con Calleri Sindaco per rilanciare l’agricoltura della piana"

In campo con Gerolamo Calleri anche l’agrotecnico Gian Guido Restieri. Classe 1973, ingauno, voce autorevole in materia di agricoltura, consigliere nel Collegio Nazionale degli Agrotecnici ed Agrotecnici Laureati di Savona, è titolare di uno studio professionale a Cisano sul Neva, è stato responsabile tecnico del parco di Villa della Pergola ad Alassio e collabora con numerosissime aziende agricole e vivai del comprensorio.

“Ho deciso di partecipare a queste elezioni per dare il mio contributo soprattutto al settore agricolo, in cui studio e lavoro da oltre 30 anni”, spiega Restieri.  “Agricoltura vuol dire anche cura dell'ambiente e sviluppo turistico, quindi interessa anche a chi non la vive in prima persona, e ringrazio Gero Calleri per avermi dato questa occasione”.

“Io sto con Gero per rilanciare la piana di Albenga, storicamente legata al settore agricolo, per il quale è riconosciuta in Italia e all’estero come uno dei più importanti distretti produttivi. Anche recentemente il settore è oggetto di commenti e pregiudizi da parte di persone con scarsa conoscenza della realtà produttiva: per onore di verità, va evidenziato che da tempo si coltiva sostituendo quando possibile i prodotti di sintesi con quelli naturali e viene sempre valorizzata la sostenibilità ambientale, nel pieno rispetto delle normative vigenti”, evidenzia. “Ci sono ancora molti interventi da fare per migliorare la qualità delle produzioni agricole e il territorio che le ospita. La gestione rifiuti dovrebbe essere più attenta e organizzata per evitare la dispersione nell’ambiente e nello specifico nei canali di scolo con conseguente ostruzione dello scarico delle acque piovane. L’agricoltore dovrebbe essere il custode del territorio oltre che della propria azienda, difendendolo e curandolo perché da ciò ha un ritorno di immagine. Da promuovere anche la valorizzazione dei prodotti locali riconoscendo maggiormente la tipicità del territorio, la tradizione e la cura che i nostri coltivatori dedicano alle loro produzioni investendo sulla comunicazione verso i consumatori finali attuali e potenziali. Come affermato da Calleri e dal Ministro Centinaio, infine, è importante creare una sinergia tra agricoltura e turismo, altro settore importante per Albenga, dove il turista che viene a visitarla possa conoscere anche la realtà agricola in prima persona: l’agricoltura deve essere un valore aggiunto per il turismo. Per riassumere con uno slogan: coltiviamo il territorio per raccogliere opportunità. Con Gero si può”.

CSPE

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium