/ Gourmet

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Gourmet | 25 ottobre 2019, 17:46

Ovada (AL) alla Cantina dell'Archivolto per gustare eccellenti vini e prelibatezze gourmet

Un locale adatto a tutti, dove è possibile passare la serata con gli amici o in coppia gustando un mix interessante di tradizione e innovazione.

Ovada (AL) alla Cantina dell'Archivolto per gustare eccellenti vini e prelibatezze gourmet

Sulla piazza principale del centro storico di Ovada, fra interessanti palazzi settecenteschi si trova l'Osteria dell'Archivolto, aperta nel 1999 dai fratelli Papalia

con la proposta di una pregevole cucina piemontese in un'atmosfera familiare e tipicamente da trattoria, compresa la presenza sui tavoli delle tovaglie a quadretti rossi e bianchi.

Dalla sua apertura, grazie alla passione e impegno di Rosario in cucina ed alla professionalità e gentilezza di Sebastiano in sala, il locale ha conquistato rapidamente una clientela numerosa, che si è immediatamente  affezionata alla qualità della proposta gastronomica, basata su prodotti di eccellenza del territorio e della stagionalità.

Le origini calabresi dei titolari non impediscono alla cucina di proporre un viaggio nella cucina tradizionale piemontese: dagli antipasti con protagonista la carne di Fassone, si passa ai ravioli di carne per arrivare al bollito ed al fritto misto. 


Dal dicembre 2018 nei locali vicino all’osteria, è iniziata una nuova avventura, quella della "Cantina dell’Archivolto", dove la grande passione per i vini, in particolare di Sebastiano, hanno trovato finalmente uno spazio più grande dove potersi esprimere.

Alla guida della cantina è stato chiamato un maître e sommelier di grande esperienza, nonostante la giovane età, Orilia Luca, prima maître hotel del Miramare di Sanremo 5 stelle L, e prima ancora, second maître di Villa Crespi del famosissimo Antonino Cannavacciuolo.

La fortuna di avere in comune la cucina di Sebastiano ha permesso alla “Cantina” di staccarsi dall’idea classica di enoteca, dove la degustazione è orientata soprattutto ai vini.

E così, grazie all’abbinamento dei vini con una selezione di piccoli piattini e autentiche leccornie,

il locale si presenta più come un bistrot di grande classe, che una classica enoteca. I vini ovviamente dominano la scena a partire dalle oltre 1500 etichette esposte nelle sale, moderne e arredate con gusto.

La passione di Luca per lo Champagne ed in particolare dei piccoli produttori ha permesso l’inserimento in carta di straordinarie meraviglie enologiche, piccole “chicche” che meritano di essere provate almeno una volta.

Non ci sono solo bollicine, ma vini di tutti i tipi, comprese etichette particolarmente rare e costose, che potete ordinare anche solo a bicchiere, anzi a calice, grazie al sistema “Coravin”, che permette la mescita del vino senza stappare la bottiglia e preservandone così l’aroma e il gusto.

Un sistema che risulta essere molto apprezzato dai clienti del locale perché permette di prendere calici di diverse etichette importanti senza essere obbligati all’acquisto della bottiglia intera.

La carta dei vini è accompagnata da una carta gastronomica, che cambia mediamente ogni 3 settimane e segue la stagionalità. In menù piccoli piattini, come tapas spagnole, che permettono di assaggiare autentiche e deliziose preparazioni gourmet, dove possiamo trovare anche ostriche e scampi.

Siamo quindi lontani dai soliti stuzzichini composti da affettati accompagnati con focacce riscaldate, e troviamo preparazioni raffinate e originali: di carne, come la mini battuta di Fassona con spuma di Roccaverano, scaloppa al foies gras con tartufo nero caramellato, patè di fagiano con fichi;

piattini di pesce, come acciughe ripiene, cocktail di gamberi croccanti, a volte le frittelle di baccalà o le capesante gratinate.

Da provare anche i ravioli fritti di carne e se siete vegetariani nessuna paura ci sono anche proposte con le verdure dell’orto in gustosi tortini o fritte in tempura, da provare assolutamente un delizioso e gustoso arancino con melanzana.

Il tutto accompagnato da pane fatto in casa, con alcune particolarità come quello al nero di seppia o quello alle acciughe, grissini, pan brioche e focaccia.

Per finire i dolci o scelti a piattino o in un micro-mix dessert costituito da un assortimento di piccole delizie in stile mattoncini Lego, un gioco che affascina grandi e bambini e che in questo caso mette in risalto la creatività della pasticceria.

Il servizio, curato da Luca sempre con grande attenzione e professionalità si articola in quattro parti: aperitivo, light lunch; vendita prodotti e degustazioni.

Si possono scegliere vini eccellenti abbinati a preparazioni degne di un ristorante stellato in un ambiente vivace e rilassante. Una gradevole musica di sottofondo crea l’atmosfera in tutte le sale, che sono fra loro abbastanza diverse: una grande caratterizzata da un lungo tavolo in legno circondato da bottiglie

ed un’altra, la corte, con tavoli più adatti a degustazioni più intime.

Un locale nel complesso adatto a tutti, dove è possibile anche passare la serata con gli amici serenamente e lontano da vini scadenti e focacce riscaldate, gustando in un mix di tradizione e innovazione, interessanti prelibatezze, che vengono direttamente dalla campagna o dal vicino mar Ligure.

Ma non dimentichiamoci che siamo in una “Cantina”, dove possiamo bere ottimi vini scelti all’interno di una vasta gamma di etichette in grado di coprire tutte le categorie di gusto e di prezzo e senza esporre a rischi le nostre finanze perché la politica del locale è quella di mantenere prezzi ragionevoli in un corretto rapporto qualità e prezzo. Ed in questa scelta sta forse il segreto del successo della Cantina dell’Archivolto, prima conosciuto solo per l’ottima cucina dell’Osteria, ora anche per i suoi vini.

"La Cantina dell'Archivolto” di Ovada si trova in via Garibaldi 23, telefono  0143835208 email: archivoltolacantina@gmail.com

Sito internet www.cantinaarchivoltowineshop.com

Claudio Porchia

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium