/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 09 ottobre 2017, 21:49

Terrorismo, il fratello dell'attentatore di Marsiglia è passato dalla Liguria prima di essere arrestato

Gli investigatori stanno cercando di capire se possa essere stato aiutato, oppure ospitato da qualcuno a Ventimiglia o a Genova

Terrorismo, il fratello dell'attentatore di Marsiglia è passato dalla Liguria prima di essere arrestato

Il fratello del killer di Marsiglia era in Italia, probabilmente solo di passaggio dopo aver superato il confine. E' questo quanto emerge dopo l'arresto di Anis Hannachi, avvenuto lo scorso 7 ottobre a Ferrara. La probabile presenza dell'uomo è stata segnalata alle autorità francesi la sera del 3 ottobre, mentre il 4 si è avuta la certezza che fosse in Liguria, tramite l'attivazione di una scheda telefonica.

Secondo le prime indagini, il 25enne tunisino non avrebbe avuto contatti con persone tenute sotto controllo in Liguria poiché considerate vicino all'integralismo islamico, ma gli investigatori stanno cercando comunque di capire se possa essere stato aiutato, oppure ospitato da qualcuno a Ventimiglia o a Genova, prima di raggiungere Ferrara. 

Al momento non è ancora chiaro se Anis Hannachi fosse in Italia per pianificare qualche attentato. Nel 2014 era stato respinto dall'Italia quando arrivo a Favignana a bordo di un barcone in compagnia di altri tunisini. In passato, aveva combattuto tra i foreign fighters arrivati da tutto il mondo in Siria per partecipare alla jihad.

Il fratello, Ahmed Hannachi, lo scorso 1° ottobre, aveva ucciso a coltellate due ragazze francesi presso la stazione Saint-Charles di Marsiglia.  

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium