/ Speciale elezioni Pietra Ligure

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Speciale elezioni Pietra Ligure | 27 maggio 2019, 22:20

Elezioni Pietra, le reazioni degli sconfitti. Foscolo: "Farò la mia opposizione costruttiva e speriamo di poter collaborare" (VIDEO)

L'onorevole della Lega siederà tra i banchi della minoranza. Paolinelli Devincenzi (M5S): "Si sperava in un cambiamento e i pietresi hanno votato per non averlo". Zanelli ("Sinistra per Pietra Ligure"): "Meglio di così non potevamo fare".

Elezioni Pietra, le reazioni degli sconfitti. Foscolo: "Farò la mia opposizione costruttiva e speriamo di poter collaborare" (VIDEO)

Luigi De Vincenzi è il nuovo sindaco di Pietra Ligure. Già primo cittadino dal 2004 al 2014, De Vincenzi torna dunque al comando di Palazzo Golli dopo aver sconfitto al voto (con la lista civica "Pietra. Sempre!" che ha totalizzato il 57.23% di preferenze) Sara Foscolo (lista del centrodestra unito #FoscoloSindaco 32.43%), Bruno Paolinelli Devincenzi (M5S 5.59%) e Giovanni Zanelli ("Sinistra per Pietra Ligure" 4.75%).

Dopo l'ufficializzazione dei risultati, ecco le reazioni dei candidati giunti alle spalle di De Vincenzi. Sara Foscolo - che assieme ai consiglieri Mario Carrara (203 voti), Nicola Seppone (200 voti) e Silvia Rozzi (176 voti) siederà tra i banchi dell'opposizione - si è espressa così:

"Auguro un buon lavoro al nuovo sindaco di Pietra Ligure, io farò la mia opposizione costruttiva e speriamo di poter collaborare - le parole a caldo dell'onorevole della Lega - io continuo a fare il mio lavoro a livello parlamentare per il bene di questo territorio. Non siamo riusciti a far passare il nostro messaggio: dobbiamo farci il nostro esame di coscienza, ovviamente, i cittadini hanno scelto e questa è la democrazia. Che opposizione sarà la mia? Per quanto mi riguarda sarà un'opposizione costruttiva, collaborativa, com'è nel mio carattere".

"Cosa non ha funzionato? Luigi De Vincenzi si sapeva che era un avversario forte quindi non l'abbiamo mai sottovalutato, probabilmente potevamo fare di più: il nostro messaggio ai pietresi non è arrivato - ha proseguito la Foscolo - dovremo poi tutti farci un esame di coscienza, chi più e chi meno. L'opposizione da parlamentare? Lavorerò da Roma sempre per il bene di questo territorio, che io amo, e farò la mia opposizione com'è giusto che sia dai banchi della minoranza".

"Il risultato della Lega alle europee? Non posso che essere felice, ma per le comunali è diverso anche se per qualcuno il risultato delle comunali sembrava scontato potesse seguire l'onda nazionale - ha infine concluso la candidata del centrodestra unito - A Pietra conta molto di più la persona, contano molto di più i programmi: evidentemente il nostro messaggio non siamo stati in grado di trasmetterlo".

Amarezza, invece, nelle reazioni provenienti dal Movimento Cinque Stelle:

"Si sperava in un cambiamento e i pietresi hanno votato per non avere un cambiamento, il voto è sovrano ed è giusto che sia così" il commento del candidato sindaco Bruno Paolinelli Devincenzi.

"Da consigliere uscente, quindi a conoscenza effettiva dei problemi che ci sono Pietra Ligure - ha inoltre aggiunto Franco Alessio, candidato consigliere - nonostante tutte le rimostranze della popolazione che abbiamo incontrato scontenta della Giunta che c'era e scontenta di quelli che sarebbero venuti al di fuori di noi, abbiamo scoperto che hanno votato quelli che non volevano: a questo punto dico prima di lamentarvi fatevi un esame di coscienza, datevi più da fare come popolazione, cercate di dare una mano a chi senza nessun interesse cerca di fare il bene per Pietra Ligure. Tutto qua".

In conclusione l'analisi del candidato sindaco della lista "Sinistra Per Pietra Ligure", Giovanni Zanelli:

"Noi siamo stati eroici, abbiamo preso quasi il 5% in questa prospettiva di sconfitta assoluta - il pensiero di Zanelli - meglio di così non potevamo fare. Abbiamo fatto una campagna elettorale basata sui contenuti. Rispetto alle elezioni europee, De Vincenzi è riuscito a mettere d'accordo destra e sinistra. La Foscolo ha ottenuto meno dei voti ottenuti dalla Lega alle europee, non è stata in grado di opporsi". 

"A livello europeo ci spaventa la vittoria della Lega, a livello locale quella di De Vincenzi non ci tranquillizza - ha concluso il candidato della lista "Sinistra Per Pietra Ligure" - noi abbiamo fatto quello che dovevamo fare, saremo lì e continueremo a fare opposizione e a esistere".

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium