/ Sport

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sport | 06 giugno 2017, 17:29

Savona Calcio, Tabbiani si presenta: "Gioco e risultati, così vogliamo far tornare a sorridere i nostri tifosi"

"Sull'importanza della piazza c'è poco da dire, si commenta da sola per la storia e il blasone che possiede: sarà una sfida intrigante e non vedo l'ora di iniziare a lavorare sul campo"

Savona Calcio, Tabbiani si presenta: "Gioco e risultati, così vogliamo far tornare a sorridere i nostri tifosi"

Adesso è ufficiale: Luca Tabbiani è il nuovo allenatore del Savona. Il tecnico genovese approda così sulla panchina del Bacigalupo con l'obiettivo di guidare gli Striscioni verso una stagione ricca di soddisfazioni.

Un passo importante per la carriera dell'ex mister di Vado e Lavagnese alla ricerca della definitiva consacrazione dopo i risultati ottenuti con i rossoblu e i bianconeri.

Mister, l'annuncio è arrivato. La panchina del Savona è una realtà.

"E' per me una bellissima soddisfazione. Sull'importanza della piazza c'è poco da dire, si commenta da sola per la storia e il blasone che possiede: sarà una sfida intrigante e non vedo l'ora di iniziare a lavorare sul campo".

Troveremo un Luca Tabbiani "diverso" nel suo credo calcistico?

"Assolutamente no. La volontà è quella di proporre un gioco piacevole e aggressivo, ma che sappia coniugare anche i risultati che la la gente di Savona si merita. I principi che la squadra dovrà adottare sono piuttosto chiari e anche la dirigenza è sulla medesima linea d'onda".

Un gioco aggressivo può aiutare la gente di Savona ad avvicinarsi ulteriormente alla squadra?

"E' l'obiettivo che abbiamo. La piazza quando la squadra ha saputo esprimersi negli anni passati su determinati livelli ha sempre risposto in maniera più che positiva. Starà a noi trascinare tutti i sostenitori dalla nostra parte: i tifosi biancoblu simeritano di tornare a sorridere e questa priorità è ben presente in tutti noi".

Vedremo un Savona estremamente diverso rispetto a quello della stagione passata?

"Direi che il pacchetto arretrato è davvero di ottima qualità. Ora come ora le nostre attenzioni, com'è giusto che sia, devono concentrarsi sul comparto avanzato dopo la partenza di Murano: cerchiamo un centravanti di qualità, che sappia abbracciare la causa biancoblu con grande entusiasmo. Inoltre non dobbiamo dimenticarci dei ragazzi della Juniores che così bene hanno fatto nel corso dell'intera stagione: i più meritevoli verranno con noi in ritiro e valuteremo chi eventualmente aggregare alla Prima Squadra".

Lorenzo Tortarolo (SvSport)

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium