/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 29 marzo 2019, 14:40

Piaggio Aerospace: in programma un nuovo sciopero

Il 3 aprile i lavoratori dell'azienda manifesteranno sotto la sede dell'Unione Industriali di Savona

immagine di repertorio

immagine di repertorio

È stato indetto per il prossimo 3 aprile uno sciopero dei lavoratori Piaggio Aerospace con contestuale presidio e manifestazione sotto la sede dell'Unione Industriali di Savona. La decisione sarebbe stata presa a margine di un'assemblea tenutasi nella giornata di oggi.

Ancora troppe le incertezze e i dubbi in merito alla vertenza sindacale che, tra rinvii e richieste di incontri con il premier Conte (oltre che al Mise e con i ministri competenti), sta andando avanti da tempo.

Commentano in una nota unitaria le Rsu e le segreterie Fim Fiom Uilm Savona: "Nella giornata di oggi si sono svolte le assemblee dei lavoratori presso lo stabilimento Piaggio Aerospace di Villanova d’ Albenga. I continui rinvii nelle Commissioni parlamentari ed il costante susseguirsi di notizie a mezzo stampa, spesso in contrapposizione, hanno creato un clima di forte tensione e preoccupazione tra le maestranze".

"I lavoratori di Piaggio sono assolutamente coscienti che oggi il fattore tempo è una condizione imprescindibile. Il Governo non può più rimandare le decisioni che riguardano il futuro dell’azienda. In tutte le sedi di confronto le parti sociali hanno evidenziato quelle che sono le priorità assolute per il rilancio dell’azienda ossia la commessa per il P.1HH, la commessa legata al P.180 per l’ammodernamento della Flotta Istituzionale e la possibilità di accedere a finanziamenti tramite la Legge 808, appena finanziata, per il rinnovamento tecnologico in modo da garantire il consolidamento dell’intero settore motoristico".

"In concomitanza dell’incontro con il Commissario Avv. Nicastro presso la sede dell’Unione Industriali di Savona nella giornata del 3 aprile prossimo, le Segreterie Provinciali FIM FIOM UILM e la RSU sono a proclamare una giornata di sciopero, così come votato nelle assemblee, con presidio presso la stessa sede dell’Unione Industriali per sollecitare le decisioni che aspettiamo da troppo tempo".

"Non abbiamo più tempo per aspettare, servono decisioni rapide, concrete e coerenti con quanto promesso in sede ministeriale da questo Governo. I lavoratori di Piaggio Aerospace e di Piaggio Aviation, i colleghi della Laerh, già in cassa integrazione senza integrazione dallo scorso dicembre, i 31 lavoratori Piaggio ancora sospesi in cassa integrazione dal 2014, il territorio stesso, non possono più attendere".

Mara Cacace

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium