/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 25 gennaio 2020, 07:37

Giorno della Memoria, cimento, teatro e tanto altro: questo il sabato in provincia di Savona

A Vado Ligure e Cisano si celebra la Giornata della Memoria; nella Albisole prima edizione del cimento invernale; a Savona si ricorda i piloti del canadair caduto nel 1989

Giorno della Memoria, cimento, teatro e tanto altro: questo il sabato in provincia di Savona

ALBISOLE: prima edizione del cimento invernale delle due Albisole, organizzato dalla lega Navale Italiana, sezione di Albisola, in collaborazione con l’Associazione Nuotatori del Tempo Avverso e con il patrocinio della Città di Albisola Superiore e del Comune di Albissola Marina. L’Associazione Nuotatori del Tempo Avverso è nata per divulgare la cultura dell’acqua, ma soprattutto per conservare, incentivare e diffondere l’antica pratica del nuoto e del bagno in acque fredde, in ambienti naturali, mare e acque dolci, con impatto fisico diretto, per dimostrare la valenza di questa pratica, quale fonte di benessere. Il compito dei Nuotatori del Tempo Avverso è proprio di smitizzare e sdrammatizzare il Cimento Invernale, e dimostrare che, non solo si tratta di una pratica accessibile a tutti, ma che chiunque ne può trarre benefici. L’appuntamento per tutti gli appassionati è per le ore 11.00, presso la sede della Lega Navale, sulla passeggiata E. Montale ad Albisola Superiore: le iscrizioni si raccoglieranno sul posto, prima del tuffo dei partecipanti in acqua, e le quote raccolte saranno devolute alla P.A. Croce Verde.

Presso la Biblioteca dei Ragazzi dell'Istituto Comprensivo delle ALBISOLE, apre le porte per la sua prima "Piccola Festa del Libro". Un appuntamento che aspira a diventare una tradizione e avvicinare bambini, ragazzi e adulti al mondo della lettura. Una giornata dedicata ai libri e ai racconti, attraverso il kamishibai e i laboratori dedicati. Sarà con noi un ospite d'eccezione: l'autore ed illustratore Rino Alaimo che nel pomeriggio animerà i suoi libri. Per l'occasione sarà inoltre allestito uno spazio per la vendita di albi illustrati selezionati per questa speciale giornata dalla libreria Feltrinelli e dalla cartolibreria Sopra le Righe. L'evento nasce grazie all'impegno dei volontari del Comitato Genitori e alla preziosa collaborazione con Comune e scuola, insieme per fare cultura e comunità.

ALBISOLA MARINA: in occasione della Giornata della Memoria 2020, l'Associazione Culturale Angelo Ruga presenta alla “Lavanderia” di Via Stefano Grosso n° 49, sua sede in Albissola Marina, una mostra dal titolo: "Memorie", tele e disegni del Maestro Angelo Ruga dal ciclo “Le bimbe di Terezin”. Il Maestro Angelo Ruga, del quale quest'anno ricorre il 90° Anniversario della nascita, profondamente colpito dalla narrazione del dramma dei bimbi ebrei strappati alle loro famiglie e rinchiusi nel campo di concentramento della città cecoslovacca di Terezin, dall'inizio del 1963 e in momenti diversi, per tutta la vita, produsse un'ampia gamma di opere dedicate a quelle tragiche vicende. Questo suo ciclo di opere ha girato per le diverse e più prestigiose sedi espositive istituzionali. In una sua presentazione del 1977, il Maestro scriveva: “...presento una nuova parentesi pittorica dedicata ai bimbi di Terezin in quel girotondo finale che la ferocia nazista ha proposto al genere umano. A loro che in una nube di compatta cenere viaggiano per sempre in orbita con i satelliti spediti dall'intelligenza umana ho dedicato questi dipinti, affinché la voce rimbalzi sulla crosta terreste e ricordi agli uomini la loro stessa vigliaccheria…”. La mostra avrà inizio il giorno 25 gennaio alle ore 17.00 e proseguirà fino al 12 marzo 2020. Orari: sabato dalle ore 17.00 alle 19.30 domenica e festivi dalle ore 10.30 alle ore 12.30 (per visite fuori orari contattare info@angeloruga.it).

ALBENGA: il Comitato di Vadino incontra la cittadinanza per parlare di: - raccolta differenziata: Sarà presente l'assessore all'ambiente Giovanni Pollio per fornire ulteriori informazioni e chiarimenti sulla nuova raccolta differenziata e il corretto conferimento dei rifiuti nelle campane e  nei contenitori ad accesso controllato; - Carnevale 2020; - Palio storico 2020; - segnalazioni quartiere di Vadino; - varie ed eventuali. L'incontro si terrà presso le opere parrocchiali di Vadino sabato 25 gennaio 2020 alle ore 20:00;

ancora ad ALBENGA, alle ore 16.30, in Palazzo Peloso Cepolla, verrà presentato il volume: “Pietra di Finale. Una risorsa naturale e storica del Ponente ligure”, a cura di Giovanni Murialdo, Roberto Cabella e Daniele Arobba. Il volume è edito dal Museo Archeologico del Finale, dalla sezione finalese dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri e dal Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e della Vita dell’Università di Genova (DISTAV). Dopo la presentazione di Vincenzo Tinè, allora Soprintendente ai Beni Archeologici, Belle Arti e Paesaggio della Liguria, il volume contiene alcuni importanti contributi riguardanti gli aspetti geologici e naturalistici della Pietra di Finale. Particolare attenzione è stata rivolta agli ambienti del mare miocenico dal quale tra 28 e 11 milioni di anni fa si formò questa roccia ed ai fossili che caratterizzano le formazioni della Pietra di Finale e di quella di Verezzi. Tra questi, un capitolo specifico riguarda l’importante testimonianza ossea di balenide proveniente dalla cava dell’Aquila, recentemente acquisita ed esposta nel Museo Archeologico del Finale;

sempre ad ALBENGA, si potranno prenotare i posti per assistere alla consegna del Premio Fionda di legno 2020 prevista per Sabato 14 marzo (ore 17,00) al Teatro Ambra di Albenga. L’appuntamento per le prenotazioni è come di consueto presso il caffè letterario "Ai Giardinetti" di Piazza del Popolo con una importante novità. Infatti, essendo prevedibile come nelle precedenti edizioni una notevole affluenza, per evitare eccessiva confusione all’interno del bar che generosamente si rende disponibile, presso il Caffè letterario verranno consegnati i tagliandi relativi all’ordine di arrivo per le prenotazioni mentre i posti veri e propri verranno assegnati dalle ore 8 alle ore 12 presso la cantina dei Fieui di caruggi in vico del Collegio. Dopo le 12 tornerà operativo a tutti gli effetti per le prenotazioni dei posti eventualmente rimasti a disposizione il caffè letterario Ai Giardinetti. Si ricorda che le offerte ricevute saranno totalmente devolute a scopo benefico a Ente o Associazione indicati dal vincitore del Premio. Le prenotazioni non potranno superare il numero di 6 posti a persona. Sarà possibile prenotare ulteriori posti dopo essersi rimessi in coda. Le prenotazioni telefoniche saranno confermate soltanto dopo l’esaudimento delle richieste delle persone presenti fisicamente;

CISANO SUL NEVA: spettacolo di Gian Piero Alloisio “Non maledire questo nostro tempo”, dedicato alla Giornata della Memoria, prende avvio il XV Festival Pop della Resistenza. Gian Piero Alloisio dedica interamente, per la prima volta, un suo spettacolo alla “Shoah”. Il testo cerca di raccontare, in modo semplice e colloquiale, i fatti che portarono alle leggi razziali contro gli Ebrei e allo sterminio legalizzato. Perché la Germania e l’Italia, Paesi ricchi di storia e di cultura, che avevano bisogno di crescere e di svilupparsi, arrivarono alla follia di voler prima emarginare e poi eliminare una parte dei loro cittadini perfettamente inseriti nella società? Certamente, in quegli anni, si affermò un linguaggio irrazionale che purtroppo oggi riaffiora. Gli Ebrei sono in Italia da più di duemila anni, da prima che gli ebrei san Pietro e san Paolo fondassero la Chiesa, eppure sul web una delle frasi ricorrenti degli antisemiti di oggi è “tornatevene a casa vostra!”. Alle ore 20.30 presso la Sala Gollo. Ingresso libero;

FINALE LIGURE: Si chiama "Piccole Luci" e ha per sottotitolo "Bambini italiani nella Shoah" la mostra fotografica che l'Associazione Italia-Israele di Savona, in collaborazione con la Associazione Bandiera del Cuore (ABC) ha allestito per celebrare la Giornata della Memoria. L'inaugurazione, che oltre al materiale fotografico presenterà struggenti testimonianze in audio e in video, sarà il 26 gennaio alle 16:30 presso la Corte del Cuore al pian terreno di Palazzo Ruffini, di fronte al Palazzo Comunale di Finale Ligure. L'evento è organizzato sotto il patrocinio del Comune di Finale Ligure dalle due associazioni. L'esposizione sarà visitabile dal 26 al 31 gennaio dalle 16:30 alle 19:00. Dell'Olocausto non si è mai persa la memoria, ed è doveroso ripercorrere queste pagine affinché non si abbiano mai più a ripetere. Ma troppo spesso ci si dimentica dei bambini come inermi e incolpevoli protagonisti di queste atroci vicende. Questa mostra rende il doveroso tributo a queste vite troppo giovani per essere spezzate;

SAVONA: “Pe rie se peu moi”. E’ il titolo dello spettacolo di Carlo Denei e Stefano Lasagna in programma sabato 25 gennaio alle 21 al Teatro Sacco di via Quarda Superiore 1 a Savona. Due squattrinati comici genovesi, separati dalle loro mogli, vivono nello stesso angusto appartamento per contenere le spese. Purtroppo per loro la concorrenza è sempre più spietata: i colleghi comici sono tanti e le serate, sempre meno. Poi d’improvviso incominciano ad accadere fatti inquietanti ma che potrebbero aumentare le loro chances. I due protagonisti, prigionieri di una malata rivalità casalinga ed artistica, si lanciano frecciatine, si fanno sgarbi e ripicche dando vita a momenti esilaranti scanditi da dialoghi, monologhi e improbabili canzoni.  Il finale ha dell’incredibile! La commedia è in lingua ligure! Per rispettare la normativa vigente sulla sicurezza, il Teatro ha una disponibilità di posti a sedere limitata, pertanto è molto gradita la prenotazione. Info e prenotazioni tel. 331.77.39.633 – 328.65.75.729 / E mail info@teatrosacco.com; 

sempre a SAVONA, messa in ricorso dei piloti del canadair caduti nel 1989. il 27 gennaio 1989, alle 14.30, il Canadair CL 215, con a bordo i piloti Claudio Garibaldi e Rosario Pierro, si schiantava sul crinale della collina della Madonna del Monte. Da quel giorno, in memoria dei due caduti, ogni anno viene celebrata una Messa nella chiesina divenuta Santuario della protezione Civile, di proprietà della confraternita di sant’Ambrogio di Legino. L’appuntamento sarà quindi alle 10.30 con la funzione presieduta da don Angelo Magnano, Vicario generale diocesano e parroco di Legino, e concelebrata da don Biju John, parroco di Zinola con i canti della Corale alpina savonese. La Messa come sempre sarà dedicata non solo ai piloti scomparsi nel tragico incidente, ma anche a tutti coloro che hanno perduto la vita nell’adempimento del loro servizio e a chi in genere si dedica, per lavoro o per volontariato, alla collettività. Alla manifestazione partecipano le autorità locali, i Comandanti delle varie Forze dell’Ordine, tra cui Carabinieri, Polizia, Guardia Forestale, Capitaneria di porto, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Vigili Urbani, 118, tutti i gruppi dei volontari di Protezione Civile e Antincendio boschivo della Provincia, con alcuni dei loro mezzi di soccorso e le Pubbliche Assistenze con le proprie insegne. Al termine, all’esterno della chiesa, la benedizione dei due massi che ricordano il luogo dell’impatto; 

ancora a SAVONA, alle ore 18 presso la Libreria Ubik, incontro con lo scrittore e medico fondatore di Noosoma Mario Frusi e presentazione del libro "La malattia ha le sue buone ragioni ma le si può far cambiare idea". Viaggio inusuale alle radici della sofferenza fisica e psichica, ricercando il modo per non già sradicarla, bensì invitarla a fare qualcosa di costruttivo (Edizioni Tecniche). Introduce Francesca Marzadori. A cura de Il Cerchio dell'Essere ASD - per lo studio e la diffusione dello Yoga, e in collaborazione con il Progetto Noosoma - per la salute e il benessere della persona nella sua interezza. Il dottor Mario Frusi, fondatore di Noosoma, ci racconta come si possa avere un nuovo sguardo più reale verso la persona, e verso le dimensioni che la compongono. Da anni infatti studia e sperimenta la stretta interazione tra tutte le componenti dell’essere umano, e lavora per ristabilire un dialogo equilibrato tra le varie parti dell’uomo e della sua vita. Attraverso una narrazione ironica, ma con continui agganci alla realtà esperienziale di tutti noi, Frusi tenta di divulgare il concetto che la malattia è un segnale che l’organismo offre alla nostra coscienza per suggerirci che qualcosa non va per il verso giusto, è una condizione dell’esistenza da comprendere – anziché detestare e semplicemente allontanare –, affinché l’organismo stesso possa trasformare la sua carica distruttiva in un’esperienza conoscitiva che ci porti al cambiamento;

VADO LIGURE: si celebrerà il Giorno della Memoria organizzato dalla Sezione Aned di Savona, con il patrocinio del Comune di Vado Ligure, della Provincia di Savona, dell'istituto Storico della Resistenza e dell'Unisabazia. Di seguito il programma delle celebrazioni: alle ore 15 verranno deposte da parte delle massime autorità della Provincia di Savona due corone d'alloro: una al Monumento ai deportati in Via Sabazia e una al Monumento ai deportati dello stabilimento Michalet (presso i giardini di Villa Groppallo). Di seguito i saluti delle autorità; alle ore 16 presso l'Aula Magna dell'Unisabazia si terrà la conferenza del Prof. Giorgio Amico dal titolo "I deportati nei lager della Provincia di Savona". L'intervento storico del Prof. Giorgio Amico riguarda la ricerca storica fatta con i documenti dell'Aned, che è stata inserita nel secondo volume di "Savona in Guerra".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium