/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 09 marzo 2020, 11:09

Coronavirus, Federazione Italiana Medici di Famiglia: "Questo il modello territoriale Liguria per fronteggiare l'emergenza"

"Ogni paziente febbrile e con sintomi respiratori deve essere considerato come caso sospetto"

Coronavirus, Federazione Italiana Medici di Famiglia: "Questo il modello territoriale Liguria per fronteggiare l'emergenza"

"In Liguria ogni paziente febbrile e con sintomi respiratori deve essere considerato come caso sospetto". Questa la premessa del Gruppo Regionale FIMMG (Federazione Italiana Medici di Famiglia). Di seguito il modello territoriale Liguria adottato per fronteggiare l'emergenza Coronavirus: 

Continuità Assistenziale

I turni di Continuità Assistenziale dovranno essere equipaggiati con gli stessi presidi previsti per i gruppi GSAT; Regione Liguria metterà online entro il 13 marzo adeguati corsi formativi per l’utilizzo dei presidi e per le regole comportamentali da seguire;

Il Direttore Sociosanitario di ogni AASSLL ligure potrà disporre in caso di necessità il raddoppio dei turni richiamando obbligatoriamente in servizio i medici di CA che siano smontati da almeno 12 ore;

E’ fatto divieto per i medici di CA di compilare certificati con prognosi lavorativa, che dovranno essere rimandati al MMG nel primo giorno utile;

Dovrà essere potenziato il servizio di medici in centrale (tre medici per turno), prevedendo di fornire al medico di CA il numero telefonico dei pazienti per un secondo triage telefonico. 

Medicina Generale

L’ambulatorio del MMG deve porre in essere un assetto organizzativo tale da limitare quanto possibile la diffusione del contagio; 

Non e’ ammesso l’accesso libero all’ambulatorio , il paziente deve comunque telefonare , ancor meglio privilegiare un accesso esclusivamente con appuntamento; il paziente con sintomi respiratori o febbre dovrà obbligatoriamente segnalare la sua condizione al MMG e non potrà accedere allo studio; 

Il MMG dovrà avere un numero di contattabilità dalle 8 alle 20 dei giorni feriali sul quale potrà essere raggiunto dai pazienti; 

In studio, il MMG potrà visitare i pazienti con i DPI ma i casi sospetti non dovranno mai accedere all’ambulatorio; la ASL ha l’obbligo di fornire ai MMG adeguato numero di DPI; 

E’ fatto divieto per il MMG compilare moduli per TC, per RM, per interventi oculistici e simili: detti certificati anamnestici dovranno essere raccolti dallo Specialista di riferimento, che eventualmente potrà contattare il MMG al numero telefonico pubblicato sul sito regionale (indirizzo: https://anagrafesanitaria.regione.liguria.it/AnagrafeSanitariaWeb/Welcome.do;jsessionid=AE60F0CD4B101C027DE4BD40EE4E5D6D ) esclusivamente in caso di paziente poco affidabile e privo di care-givers; 

E’ fatto divieto per il MMG di ricevere in studio o di recarsi al domicilio di pazienti con sintomi respiratori o febbrili di entità lieve con il solo scopo della certificazione ai fini INPS: il certificato dovrà essere inoltrato esclusivamente dopo contatto telefonico; 

I piani terapeutici dei farmaci DPC in scadenza sono prorogati fino al 30-6-2020;

Il Direttore di distretto a partire dal 10 marzo 2020 dovrà istituire per il suo distretto un numero telefonico di segnalazione casi febbrili e/o con sintomi respiratori comunicandolo ai MMG; il MMG ha l’obbligo di triage nei confronti dei propri pazienti, segnalando i casi meritevoli di visita a detto numero telefonico sulla base di regole condivise che Regione Liguria metterà online entro il 13 marzo; 

Il Direttore di Distretto dovrà istituire uno o più turni di MMG di 6 ore nei giorni feriali (ore 8-14; ore 14-20), che non potranno rifiutare di effettuare servizio se non per comprovati gravi motivi di salute; il MMG dovrà essere equipaggiato con gli stessi presidi dei GSAT compreso saturimetro e riceverà gli stessi compensi previsti dalla DGR del 6-3-2020. I pazienti con qualunque sintomo sospetto per infezione Covid dovranno essere visitati a domicilio da Medico in turnazione.

Ricette dematerializzate “pure”: entro il 13-3-2020, Liguria Digitale metterà a disposizione delle farmacie territoriali i numeri univoci di ricette dei farmaci; i farmacisti potranno consegnare i farmaci ai pazienti segnalando l’avvenuta consegna al sistema; in tal modo i pazienti non dovranno recarsi dal MMG per la consegna di farmaci cronici affollando le sale di attesa.

"Quanto sopra rimane valido fino ad esplicita revoca di questi provvedimenti straordinari" concludono dal Gruppo Regionale FIMMG emergenza COVID. 

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium