/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 30 giugno 2020, 13:46

Borghetto, nuovi scampoli di normalità: riaprono uffici e aree gioco. Mascherine ancora obbligatorie negli spazi chiusi

Istituito il divieto di circolare nelle vie cittadine in costume e di fumare dove non sia possibile mantenere le distanze per non arrecare danno o fastidio a terzi

Borghetto, nuovi scampoli di normalità: riaprono uffici e aree gioco. Mascherine ancora obbligatorie negli spazi chiusi

Si torna progressivamente alla normalità a Borghetto Santo Spirito. In attesa di entrare nel vivo della stagione estiva, il sindaco Giancarlo Canepa nella mattinata di oggi ha firmato una nuova corposa ordinanza.

Oltre alle misure propedeutiche al contenimento della pandemia da Covid19, un'attenzione particolare l'amministrazione borghettina l'ha voluta rivolgere al decoro pubblico e al rispetto del prossimo e dell'ambiente. 

Apriranno al pubblico il palazzo comunale di Piazza Italia e di Palazzo Pietracaprina negli orari di lavoro, dove la modalità di ricezione su appuntamento da parte degli Uffici Comunali rimane prioritaria ma non esclusiva. Tornano fruibili al pubblico anche le aree gioco attrezzate per bambini poste sia all’interno che all’esterno dei parchi pubblici, che verranno sanificate quotidianamente. All’interno di esse dovrà essere comunque mantenuto il distanziamento sociale e sarà obbligatorio l’utilizzo della mascherina, tranne per i bambini di età inferiore ai sei anni. L’utilizzo dei giochi è consentito ai minori di 14 anni solo se accompagnati da persona adulta la quale ha obbligo di vigilanza ed è responsabile del rispetto delle prescrizioni di cui sopra.

Riapriranno anche i servizi igienici pubblici, i quali verranno sanificati più volte al giorno.

Nell'atto emanato stamani permane però l'obbligo di utilizzo delle mascherine per chiunque si rechi in spazi chiusi, sia pubblici che privati, aperti al pubblico, come ad esempio supermercati, negozi, bar, ristoranti, banche, uffici postali e comunali.

Nell’utilizzo delle panchine e delle restanti sedute collocate sul territorio comunale deve essere mantenuto il distanziamento personale di almeno 1 metro tranne che tra membri dello stesso nucleo familiare.

Il personale dipendente di ogni attività, compreso quello dell'ente comunale, nell'orario di lavoro deve adottare tutte le misure precauzionali consentite e adeguate a proteggere sé stesso e gli altri dal contagio, indossando gli opportuni D.P.I., compreso l'uso di guanti dove prescritto, oltre ad effettuare costantemente l’igiene delle mani attraverso idonei mezzi detergenti (gel disinfettanti).

Per quanto invece riguarda il decoro pubblico, è stato istituito il divieto di circolare, sulla pubblica via e all’interno degli esercizi commerciali, a torso nudo o solo con il costume da bagno in tutto la cittadina con la sola eccezione della fascia costiera del paese delimitata dal tracciato ferroviario, così come sarà fatto divieto di abbandonare ogni tipo di rifiuto sulle spiagge libere, con particolare riguardo a bottiglie di plastica e vetro e mozziconi di sigaretta.

Dove non si potrà mantenere un distanziamento tale da non arrecare danno, fastidio o pregiudizio a terzi con particolare riguardo a minori, anziani e altre figure fragili sarà vietato il fumo, anche in spazi aperti.

Sarà poi obbligatorio, per i padroni di animali da passeggio, i quali avranno l’obbligo di avere sempre con sé attrezzatura idonea, raccogliere le deiezioni canine ovunque avvengano.

 

 

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium