/ Alassino

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Alassino | 01 agosto 2020, 17:10

Aggressioni, rapine, detenzione di armi e disordini su bus: movimentata l'estate dei carabinieri della compagnia di Alassio

Misura custodiale in carcere per il rapinatore del treno, tratto in arresto tempo fa dai carabinieri di Cisano sul Neva e Laigueglia

Aggressioni, rapine, detenzione di armi e disordini su bus: movimentata l'estate dei carabinieri della compagnia di Alassio

Anche in questo fine settimana tutte le stazioni dipendenti della compagnia carabinieri di Alassio hanno disimpegnato, in ogni punto nevralgico e sensibile del territorio di competenza, le pattuglie automontate che nell’arco serale e notturno saranno potenziate.

L’attenzione è rivolta nel centro cittadino alassino e nelle altre zone balneari, nei pressi del molo, degli scali ferroviari, nelle spiagge libere, nei pressi di locali pubblici e di altri siti che potrebbero richiamare una moltitudine di persone. 

Un giovane di Milano, già noto alleforze dell'ordine, l’altra sera è stato denunciato dai carabinieri della stazione di Laigueglia, i quali, durante una perquisizione hanno trovato addosso al giovane un coltello a serramanico. L’aliquota radiomobile, invece, ha denunciato un giovane che, sopra i bus di linea, molto esagitato, aveva infastidito gli altri passeggeri e non intendeva farsi controllare dagli addetti al controllo. I militari lo hanno denunciato per oltraggio e falsità di documenti, avendo rilevato una evidente contraffazione nel documento di identità; nel medesimo contesto operativo la radiomobile, nei pressi di un locale parco pubblico, ha controllato e segnalato alla Prefettura due giovani piemontesi trovati in possesso di hashish.

La stazione di Cisano ha denunciato un marito violento del posto per atti persecutori nei confronti della moglie; la Stazione di Alassio, nei pressi del locale scalo ferroviario, ha segnalato due altri giovani trovati in possesso di marijuana.

Privilegiata anche la sicurezza stradale: 190 mezzi controllati, 230 persone identificate, 5 autoveicoli sequestrati essendo sprovvisti di copertura assicurativa, ritirate 3 patenti per guida in stato di ebbrezza.

Infine, misura custodiale in carcere è estata emessa a carico del rapinatore del treno, tratto in arresto tempo fa dai carabinieri di Cisano sul Neva e Laigueglia, i quali hanno evidenziato, in sede di narrazione dei fatti, la gravità indiziaria e la pericolosità del soggetto responsabile del fatto delittuoso.

Il presidio del territorio continua ininterrottamente nelle prossime ore, con il fattivo supporto del 15 NEC di Villanova d’Albenga che farà continui sorvoli in stretto contatto con le pattuglie automontate. Così anche il nucleo cinofili sarà presente in città per vigilare nei carrugi, nei pressi delle locali stazioni ferroviarie, lungo la passeggiata e nelle vicinanza di locali pubblici, sempre in sinergia con le pattuglie in circuito.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium